Donatella Rettore e il suo ultimo Best of, molto di più di una carrellata di successi

INSISTENTEMENTE Rettore!, l’ultima raccolta di successi della grande rocker italiana, stupisce e incanta per il coraggio e la capacità di reinventarsi.

Uscito in versione fisica (doppio cd) e su tutte le piattaforme digitali (con qualche brano in meno) lo scorso 18 marzo, INSISTENTEMENTE Rettore!, l’ultima raccolta di successi della platinatissima rocker italiana, ha sorpreso addetti ai lavori e fan per la scelta insolita dei brani.

Non mancano, è vero, le hits di Donatella che hanno fatto la storia della musica italiana, ma all’interno di questa sorta di “ultimate collection” curata dalla BMG si possono (ri)ascoltare alcuni fra i pezzi meno popolari per il grande pubblico, ma di grande efficacia sia per i testi sempre all’avanguardia (rigorosamente scritti dalla stessa Rettore) che per i guizzi musicali del talentuoso Claudio Rego (compagno inseparabile di lavoro nonché marito dell’artista veneta).

In un susseguirsi di suggestioni antiche e tuttavia moderne, e di brani di fattura più recenti, le 32 tracce restituiscono all’ascoltatore la sintesi di un percorso arduo, coraggioso e mai banale.

Perchè è proprio questo che ha caratterizzato la carriera di Rettore: la capacità di reinventarsi, di sperimentare, di andare oltre i giardini già coltivati sono diventati un marchio di fabbrica.

 

Da “Carmela” a “La mia radio” (con gli Statuto), da “Eroe” a “Bastardo”, il cofanetto sembra voler offrire una tavolozza di colori e sfumature per dipingere al meglio una delle figure più rappresentative del pop rock made in Italy.

 

Nel progetto non manca la sanremese “Chimica”, cantata in coppia con la cantautrice romana Ditonellapiaga, pezzo che ha già vinto il disco d’oro e che impazza ancora nelle radio.

L’ennesima prova del fiuto dell’artista, ma anche del suo immutato ardire.

 

Foto di apertura: Adnkronos