Design Top 

Icone di stile

Cosa ha stile e cosa no? Lista semiseria e incompleta della versione stilosa delle cose (e del suo contrario)

Nel romanzo bestseller Il diavolo veste Prada di qualche anno fa, il termine stiloso compare di continuo, quasi in ogni pagina.

Nel dizionario Treccani della lingua italiana, stiloso è 

agg. Che ha stile, eleganza; in particolare, raffinato nella scelta del vestiario e degli accessori alla moda.

In realtà, lo stile è qualcosa che non riguarda solo la moda.
Lo stile abbraccia ogni ambito del comportamento umano, ogni declinazione del modo di vivere e impiegare il proprio tempo.
Persino le cose possono essere stilose, oppure no.

Pensate alla gondola, che scivola lenta sulle acque di una città unica al mondo, una città di cui hanno osato copiare i canali, ma non la sua imbarcazione.
La gondola è nera, elegante, rifinita nei dettagli, esclusiva, veneziana, condotta dall’unico marinaio in grado di farlo, il gondoliere, vestito da secoli sempre nello stesso inconfondibile stile.
Come si può avere più carattere di così?

Gondola, Photo by Yi Liu on Unsplash

Il suo contrario non stiloso? La zattera, anche se è innegabile il suo fascino selvaggio di fuga e avventura.

Batman – Joker

Il nero slancia e dà stile. Batman è, tra i supereroi, probabilmente quello più stiloso. Non a caso il suo contrario è quell’accozzaglia di colori ridanciana di nome Joker (benché rivalutato grazie alle superbe interpretazioni cinematografiche del ventunesimo secolo, da Joaquin Phoenix all’indimenticabile Heath Ledger).

Il caffè – le bibite gassate

Il caffè è la bevanda degli incontri più raffinati, non a caso ha dato il nome anche a quei luoghi dove, sorseggiandone una tazzina o più, si parla di libri e letteratura: i caffè letterari.
A oggi non esistono aranciate letterarie, a quanto mi risulti, ma potrebbero essere una buona idea.

Luxury packaging – scatole di cartone

Il packaging dei prodotti è più importante di quanto si pensi comunemente per comunicare la qualità.

Pensate a una bottiglia di champagne o un cartoccio di Tavernello!

Per prodotti che non mostrano a prima vista le loro caratteristiche, ma possono essere giudicati solo dopo l’utilizzo – una crema di bellezza, una capsula di caffè, il vino, persino una materia semplice come l’acqua – è il packaging che parla.
Se è di lusso, allora comunica tutto lo stile che il prodotto contiene; altrimenti è solo imballaggio.

I loghi hanno stile

E più sono essenziali, curati, eloquenti, più hanno fatto bene il loro lavoro.
L’alternativa, be’, è l’anonimato.

Il nostro lo conoscete: grigio e rosso in carattere Sézane.

Oggetti di design

Non c’è niente di più stiloso di un oggetto di design, che diventa must-have, oggetto del desiderio.

Il bagno, da Ideal Standard in poi

È incredibile come tra i tanti luoghi della casa, il bagno, forse più di tutti, abbia sviluppato negli anni un’esigenza sempre maggiore di stile, di eleganza, di design. Il bagno come luogo intimo, di relax, persino di lusso.

Pensate a una casa di design, cosa visualizzate nella vostra mente?
Probabilmente una libreria lineare, un divano in pelle e poi la stanza da bagno. Che è appunto diventata una stanza, un ambiente, il posto dove si passa molto più tempo di quanto si facesse una volta.

Per questo i designer si sono concentrati sempre di più nello sforzo di offrire al pubblico rubinetti e sanitari di stile raffinato, moderno, impeccabile.

Uno dei primi brand che hanno approcciato il concept del bagno in questo modo avanguardistico, precorrendo i tempi, è stato Ideal Standard.

Ideal Standard, photo by SHARE

Apple smartphone

Oltre lo stile e il design, si raggiunge il territorio dell’icona. Il primo iPhone è stato presentato da Steve Jobs, mitico CEO della società, durante la conferenza di apertura di Macworld, il 9 gennaio 2007.

Avere stile significa anche precorrere i tempi e anticipare le tendenze.

Le forbici Fiskars

Fiskars è un’azienda finlandese nata come acciaieria nel lontano 1649, la prima del suo Paese e tra le più antiche dell’Occidente.

Le sue forbici con i manici di plastica arancione sono diventate un’icona di design tanto da far parte della collezione permanente del Museum of Modern Art (MoMa) di New York. Quando il prototipo di queste forbici fu mandato in produzione, nel 1967, la scelta definitiva del colore venne fatta attraverso una democratica votazione interna tra gli operai della fabbrica.

Da allora ne sono state vendute 1 miliardo nel mondo: quando un oggetto di qualità e design è anche alla portata di tutti, è un passo avanti. Le Fiskars si possono trovare persino nei fumetti della Marvel!

Il colore dei suoi manici è diventato un marchio registrato, il Fiskars Orange®, nel 2003, così che questa sfumatura di arancione può essere utilizzata solo per utensili da taglio prodotti da Fiskars. E così, le forbici Fiskars, oltre che iconiche e democratiche, sono anche inimitabili!

La Vespa vs. il motorino

La Vespa ha 75 anni. Sul sito ufficiale la definiscono 75 years young, non “old”.
Resa immortale dal film Vacanze Romane e dal fascino intramontabile di Audrey Hepburn, il suo design non è mai cambiato. Era perfetta già nel 1946.

Ancora oggi alcuni tour operator scelgono la vespa come componente speciale di una vacanza romantica (Vespa & Love,  una notte e un’esperienza in vespa per 2 persone, dalla Franciacorta alle Langhe, dalla Toscana all’Umbria fino alle saline di Trapani).

Il brand italiano e la maison parigina Dior hanno iniziato una collaborazione che ha dato vita a Vespa 946 Christian Dior, le cui linee grafiche minimaliste ed eleganti, ridisegnate per l’occasione dal Direttore Creativo delle collezioni donna di Dior, Maria Grazia Chiuri, rendono omaggio all’eredità delle due case. Simbolo di eleganza, la Vespa Dior diventa più che mai oggetto di desiderio e riflette il comune impegno verso l’eccellenza e la volontà di ispirare una visione del mondo libera, luminosa e creativa.

Continua…