Cosa sapere prima di acquistare un condizionatore

Perchè installare un condizionatore questa primavera? Innanzi tutto, chi monta oggi un nuovo condizionatore gode ancora dei benefici fiscali che spettano a chi fa uso di impianti a basso impatto energetico.

Con le nuove tariffe energetiche, usare un condizionatore non ha più i prezzi esorbitanti di una volta e l’idea di installarlo, anche in questa stagione, comporta dei benefici molto interessanti.

Innanzi tutto, chi monta oggi un nuovo condizionatore gode ancora dei benefici fiscali che spettano a chi fa uso di impianti a basso impatto energetico.

I suoi consumi infatti, rispetto ai vecchi modelli, sono molto più contenuti, ed è anche possibile usarlo come supporto al riscaldamento in occasioni particolari.

Ovviamente è necessario scegliere un modello di qualità, dotato di tutte le caratteristiche di un buon impianto, che sia installato da un tecnico abilitato.

La scelta dell’installatore

Quando si monta un condizionatore, c’è da stare attenti a una serie di particolari tecnici che un buon installatore non può non conoscere. Installatori, tra l’altro, non ci si inventa dall’oggi al domani, anche se qualcuno per ragioni di necessità lavorative ci prova sempre.

Non è assolutamente il caso di correre il rischio di affidarsi a un incompetente, soprattutto quando ci sono delle sostituzioni da effettuare o una nuova predisposizione da creare. Se scegliete di installare condizionatori con Yougenio, per esempio, avrete la garanzia di un lavoro di precisione e duraturo, perché l’installazione è fatta seguendo tutti i passi per eseguire un lavoro a regola d’arte.

Non è un dettaglio da sottovalutare: un tecnico improvvisato potrebbe non sapere come predisporre i tubi per il gas refrigerante e dove mettere le canaline, potrebbe sbagliare il collegamento elettrico o non montare un differenziale all’ingresso o potrebbe dimenticare di collocare lo scarico della condensa. Oppure, cosa importantissima per il buon funzionamento del condizionatore, potrebbe non caricare correttamente il gas o non portarlo alla giusta pressione.

Qualche informazione utile

Molti pensano che il momento più adatto per installare un condizionatore sia l’estate, quando il caldo è alle porte, ma non è così. Il momento migliore invece è la stagione primaverile, sia per montare un nuovo impianto che per fare la manutenzione a quello vecchio. Una delle ragioni è il costo, che generalmente in estate sale a causa della richiesta più elevata.

In primavera, invece, è più facile ottenere uno sconto sull’acquisto di un nuovo condizionatore. C’è poi da tenere conto anche della varietà di scelta, perché quando i magazzini si svuotano restano i prodotti più vecchi e gli scarti. Infine, anche se le offerte sulle macchine ad alto consumo energetico sono particolarmente convenienti, i soldi che si risparmiano se ne vanno in bollette e in danno all’ambiente. Meglio spendere qualche euro in più e prendere un condizionatore in classe A+++ piuttosto che uno in classe G, che consumerebbe il 30% in più.

Ovviamente la tecnologia inverter è la più efficiente, e sarà il tecnico a fare i calcoli per valutarne esattamente la potenza in BTU. In ultimo, bisogna fare attenzione a non mettere il condizionatore esposto a sud, dove il sole è costante, e scegliere una zona fresca e arieggiata.

Opening Photo by Galvão Menacho from Pexels