Smart Working: consigli per arredare un ufficio in casa e viverlo al meglio

Smart working e telelavoro da casa: quali le priorità per scegliere lo spazio e arredarlo nel modo corretto.

Lavorare da casa può essere fonte di grande soddisfazione, a partire dal vantaggio di non dover uscire al mattino presto tra pioggia e freddo, lottando con il traffico, i mezzi pubblici che non passano e molti altri potenziali ostacoli che si frappongono tra noi e la nostra produttività.

Resta però il fatto che, per ottenere buone prestazioni lavorative anche a casa, è necessario disporre di spazi, strumenti adeguati e mobili per ufficio all’altezza. Queste condizioni sono fondamentali affinché l’equilibrio e il benessere del lavoratore non siano stravolti e sacrificati sull’altare del lavoro, proprio come accade per quello tradizionale.

Lavorare da casa: quali spazi?

Prima di tutto, lo spazio: difficilmente si può essere produttivi da casa se non abbiamo uno spazio dedicato al lavoro. Tra le mura domestiche, infatti, sono tante le distrazioni: radio, televisione, nessuna tabella di marcia prestabilita o quasi, per non parlare di comodi divani e cibo a portata di mano in qualsiasi momento.

Quindi, creare uno spazio in casa dedicato al lavoro è la giusta soluzione per non perdere il contatto con ciò che dobbiamo fare. Una stanza adibita a ufficio, o anche solo l’angolo di una stanza, senza accesso a distrazioni e isolato, diventa fondamentale per raccogliere le idee e concentrarsi sui propri progetti.

Ovviamente questo spazio dovrà avere delle caratteristiche precise: dovrà essere ben illuminato, innanzi tutto. Una corretta illuminazione ci permetterà di non affaticare inutilmente la vista e conseguentemente di essere più freschi e pronti a ricevere spunti e sollecitazioni da mettere in atto.

Anche l’areazione è fondamentale: ricordiamo sempre che l’aria fresca, e il suo ricircolo, hanno effetti positivi sul cervello.

Quindi spazi illuminati (da luce naturale, certo, ma qualora non bastasse serviranno allo scopo lampade da ufficio adeguate) e ben areati. Un angolo così, pulito e tranquillo, saprà essere di grande aiuto per le nostre ore di lavoro da casa.

Mobili per ufficio: ottimi anche a casa

Come arredare un tale spazio? Una scrivania per pc, tanto per cominciare, sembrerebbe necessaria. E davvero lo è: spaziosa, ben organizzata, meglio se posta vicino a una finestra: ecco il luogo deputato al nostro lavoro da casa.

Non basta la scrivania, però: nel nostro ufficio casalingo si sentirà sicuramente bisogno di una sedia per ufficio ergonomica, necessaria per produttività e benessere: dimenticate i mal di schiena che, soprattutto nella zona lombare, possono attanagliare le giornate passate davanti a uno schermo.

Sedie di questo tipo sono in grado non solo di sostenere il peso, ma anche di direzionarlo nel modo migliore per non vessare le parti più sensibili del corpo e mantenersi freschi e rilassati durante le lunghe ore d’ufficio.

Piccoli accorgimenti che si rivelano fondamentali per il benessere psicofisico, un angolo di pace in linea con le ultime tendenze.