Cosa mettere in “oggetto” nei messaggi e-mail per farsi leggere – 10 cose da sapere

L’email marketing è una forma di marketing diretto (DEM, Direct Email Marketing) che utilizza la posta elettronica per mettere in atto la propria strategia di promozione e supporto alla vendita. La difficoltà sta nel riuscire a convincere i destinatari ad aprire la newsletter. Ed è qui che entra in gioco l’oggetto del messaggio.

I messaggi e-mail e le newsletter sono oggi tra i principali mezzi utilizzati dalle aziende per comunicare con i propri destinatari.

Stiamo parlando di email marketing, una forma di marketing diretto (DEM, Direct Email Marketing) che utilizza la posta elettronica per mettere in atto la propria strategia di promozione e supporto alla vendita.

La difficoltà, tuttavia, è riuscire a fare email marketing nel modo giusto, perché i destinatari siano disposti ad aprire e leggere la mail.

Per raggiungere il proprio obiettivo di comunicazione, metà della battaglia consiste proprio nel convincere i destinatari ad aprire la newsletter.

Ed è qui che entra in gioco l’oggetto del messaggio, che ricopre un ruolo fondamentale nell’email marketing.

 

Ecco 10 tipologie di oggetti che invogliano il destinatario ad aprire l’e-mail.

1. Oggetti che suscitano curiosità

Siamo curiosi già per natura. Per questo ha senso creare un oggetto che susciti l’interesse dei tuoi destinatari. Come?

Non svelare ai tuoi destinatari tutte le informazioni già subito nell’oggetto. Cerca di incuriosirli.

 

2. Oggetti che suscitano una sensazione di urgenza o scarsità

Gli oggetti dei messaggi email che infondono una sensazione di urgenza possono portare a un aumento del tasso di aperture del 22%.

Come farlo?

Basta fissare una scadenza, entro la quale i destinatari devono fare una cosa per ottenere un vantaggio – può essere già tra qualche ora.

 

3. Oggetti che includono offerte gratuite

I tuoi destinatari saranno sempre felici di ricevere offerte gratuite o scontate. Con il gratuito, offri ai destinatari una buona ragione per aprire il messaggio e cliccare sul link. In questo modo avrai anche più possibilità di vendere gli altri prodotti sul tuo sito.

 

4. Oggetti personalizzati

Cerca sempre di avere un contatto personale con i tuoi destinatari, così sarà più facile ottenere la loro fedeltà. In tal modo potrai costruire con i tuoi clienti un rapporto durevole.

5. Oggetti che comunicano delle news attuali

Quasi il 40% delle persone legge le news su internet, che è il canale preferito, subito dopo la televisione.

Offri novità e aggiornamenti sulle ultime notizie, però stando attento a rimanere rilevante. Usa un approccio più creativo e prova a pensare out of the box.

Per esempio:

Supponiamo che lavori in un’azienda locale di lavaggio chimico. Una notizia dell’aumento del prezzo del caffè nelle regioni dell’America meridionale per te non ha rilevanza. Nonostante ciò puoi essere creativo e collegare questa notizia con il tuo settore industriale. Puoi per esempio menzionare che in città si sta aprendo una nuova caffetteria e suggerire ai tuoi clienti come fare a togliere le macchie di caffè dai tessuti.

 

6. Oggetti che comunicano il concetto dell’accettazione sociale

L’accettazione sociale è un concetto psicologico con un’idea molto semplice: “se lo fanno anche gli altri, è probabile che sia una cosa corretta.

Questa tecnica viene utilizzata per attirare sul proprio sito internet nuovi destinatari.

Per esempio:

Supponiamo che il tuo cliente abbia comprato il prodotto nel tuo negozio online, ma non si è iscritto alla newsletter. A questo punto puoi inviare una newsletter, dove spieghi quanti sono gli iscritti alla tua mailing list in questo momento. Se parliamo di grandi cifre, potrai incoraggiarli all’iscrizione alla tua lista.

In questo possono essere d’aiuto eventuali personaggi VIP che utilizzano i tuoi prodotti/servizi. Puoi menzionarlo nelle tue newsletter, anche direttamente nell’oggetto, dove aggiungi il loro nome e descrivi in breve quello che fanno.

 

7. Oggetti che indicano una storia

 

La Newsletter di Viviconstile.it

Le storie suscitano curiosità e creano un rapporto più personale.

Chiaramente non devi raccontare tutta la storia nell’oggetto del messaggio. Puoi però scrivere un’introduzione, un così detto teaser.

Lo scopo nel raccontare una storia è quello di suscitare delle emozioni, e le emozioni promuovono le vendite.

 

8. Oggetti con campagne di retargeting

Stai seguendo il tasso delle conversioni del tuo carrello online?

Cosa fai con i carrelli abbandonati?

Se non hai una risposta a queste domande, puoi usare l’oggetto del tuo messaggio email, che ti aiuterà a migliorare le vendite e a diminuire il numero dei carrelli abbandonati.

Se i tuoi clienti abbandonano spesso i prodotti nei carrelli, allora devi agire il prima possibile.

Invia loro un messaggio email e cerca di capire qual è la ragione, per cui non hanno terminato l’acquisto.

Per esempio, offri loro la consegna gratuita.

 

9. Oggetti che includono avvisi e inviti per eventi

Se la tua azienda sarà presente ad una fiera, showroom o a qualche altro tipo di evento, fai sì che i tuoi destinatari lo sappiano. Invitali a unirti a te e manda loro dei biglietti gratuiti o a prezzi più convenienti.

L’oggetto potrebbe essere: Per te abbiamo 2 biglietti gratuiti, sei inviato ad unirti a noi!

Incoraggerà i destinatari ad aprire il messaggio e a sfruttare la tua offerta.

Per fare questo, non ti serve neanche un evento reale. Basta creare un evento online.

 

10. Oggetti che comunicano autorità e professionalità

Fai risplendere la tua autorità. Se hai raggiunto qualcosa di importante, comunicalo ai tuoi destinatari.

Prima abbiamo parlato dei vantaggi che può avere l’utilizzo del concetto dell’accettazione sociale, da parte di personaggi VIP o di gruppi di persone.

La stessa cosa la puoi fare tu, esprimendoti come autorità nel tuo settore lavorativo.

La scelta corretta dell’oggetto ti potrà aiutare a raggiungere gli obbiettivi che hai stabilito per la tua campagna. Se non sai dove iniziare, cerca di provare con degli oggetti diversi, considerando quelli menzionati in questo articolo.

 

Soprattutto, ricorda sempre di fare attenzione che il tuo oggetto stimoli delle emozioni:

urgenza, curiosità, felicità, entusiasmo.

 

 

Leggi l’articolo completo di Squalomail a questo link:

10 “subject” di messaggi che portano ad un più alto tasso di aperture

 

Photo Credits:

Opening image by Gerd Altmann from Pixabay

Computer image by rawpixel from Pixabay

Bottle image by pixel2013 from Pixabay