Design Top 

Spazi esterni: tre modi per renderli speciali

Gli spazi esterni diventano una risorsa preziosissima per chiunque abbia la fortuna di poter contare sulla loro presenza. Valorizzarli significa migliorare la vivibilità della casa, aumentarne il valore economico e arricchirne lo stile.

Gli spazi esterni diventano una risorsa preziosissima per chiunque abbia la fortuna di poter contare sulla loro presenza. Valorizzarli significa migliorare la vivibilità della casa, aumentarne il valore economico e arricchirne lo stile.

L’exterior design, non a caso, è un’arte che viene oggi apprezzata da sempre più persone, spesso a caccia di nuove soluzioni per personalizzare spazi come il giardino, il terrazzo o il balcone.

Per rendere speciali questi ambienti, ci sono diversi fattori di cui prendersi cura: oggi ne analizzeremo tre.

 

Creare un’area relax

 

La creazione di un’area relax è una delle opzioni migliori, per poter valorizzare uno spazio esterno come per esempio il giardino. Naturalmente molto dipende dalla metratura a disposizione, perché la prima cosa da fare è delimitare un’area adibita a tale scopo. A tal proposito, si consiglia di collocare l’area relax in una zona lontana da occhi indiscreti, meglio se protetta da piante e arbusti, per assicurarne la privacy. Sarebbe poi il caso di scegliere una sezione del giardino discretamente illuminata e di ricorrere a coperture come i gazebo, per evitare il sole forte. Ovviamente questo spazio dovrà essere provvisto di tutti i complementi funzionali al rilassamento, come le sdraio, le sedie e i divanetti. Chi ha la possibilità, poi, dovrebbe prevedere la presenza di una piscina o, in alternativa, di una vasca idromassaggio da esterno sul modello delle Lay-Z-Spa proposte da Bestway, che sono in grado di regalare momenti di assoluto relax pur rimanendo soluzioni molto pratiche e funzionali.

 

Scegliere un arredamento di design per esterni

Un po’ come avviene per l’interior design, anche l’arredo da esterni sa come rendere speciale il giardino, il terrazzo o il balcone. Le soluzioni praticabili sono davvero tantissime e vanno dal moderno al vintage. Vi basti pensare alle sedute realizzate in resina intrecciata, un’opzione comoda ed elegante, oppure agli immortali pebbles in geometrie variabili per il prato o per il bordo piscina.

Spazio alla fantasia per quanto concerne divanetti e pouf, optando per esempio per le poltroncine a sacco triangolari o rettangolari. Anche le sedute sospese sono fantastiche, ma praticabili soltanto in presenza di alberi. Immancabile anche qui è lo stile minimal: per gli ambienti esterni dominano elementi come la sabbia e le pietre, insieme ad abbellimenti rappresentati da piccole fontane e ruscelletti.

Anche per gli esterni, la regola è sempre di non esagerare: il minimal si basa, infatti, sulla regola del poco e dello strettamente necessario. Gli spazi devono essere ampi e perlopiù semplici, le linee armoniose, i colori chiari (il bianco su tutti) o a contrasto (bianco/blu o grigio/nero ad esempio) e i materiali essenziali come nel caso del legno, vetro e marmo.

 

Valorizzare gli spazi con la giusta illuminazione

Non si può ovviamente trascurare, anche nel caso degli ambienti esterni, l’illuminazione, che rimane uno degli aspetti centrali del design. La regola è trovare delle soluzioni che siano scenografiche ma al tempo stesso funzionali. Si parla per esempio dell’attenzione ai viottoli e a zone come il bordo piscina e il patio, da illuminare per segnalare la loro presenza (dunque anche per una questione di sicurezza).

Per quanto riguarda lo stile, i faretti o strip LED sono una delle soluzioni più moderne e più semplici. Anche i vasi illuminati sono opzioni di pregio, insieme a opzioni sempre di buon gusto come le lampade vintage, ottime per arredare uno spazio in stile shabby chic o retrò.

Per quanto riguarda la tonalità dei colori, non ci sono regole precise: calde o fredde, dipende sempre dal proprio gusto personale. Altre soluzioni stilisticamente ineccepibili sono i fari che emergono dall’acqua e lo studio della direzionalità delle lampade, utile per creare ombreggiature e per far risaltare i profili di piante e arredi.

In conclusione, le idee per rendere speciale uno spazio esterno non mancano di certo: la scelta finale è sempre condizionata dallo stile del giardino, dal budget e dai desideri di ognuno di noi.