Costa Toscana – Isole Toscane: un nuovo progetto che valorizza il territorio coniugando il mare e il cuore della Toscana

Il nuovo prodotto turistico della Regione Toscana si chiama Costa Toscana – Isole Toscane, un progetto finalizzato a favorire lo sviluppo del turismo nell’area costiera e sulle isole.

Il nuovo prodotto turistico della Regione Toscana si chiama Costa Toscana – Isole Toscane, un progetto finalizzato a favorire lo sviluppo del turismo nell’area costiera e sulle isole. 

Presentato in occasione della Bit, il progetto nasce con l’intento di valorizzare la regione come contrappunto di terra e mare, combinazione di bellezze naturali e artistiche, di città che sono pagine vive della storia umana e paesaggi più affascinanti dei dipinti che li hanno ispirati. 

12 sono gli ambiti territoriali coinvolti:

Lunigiana, Riviera Apuana, Garfagnana, Media Valle del Serchio, Versilia, Piana di Lucca, Terre di Pisa, Livorno, Costa degli Etruschi, Maremma Toscana e Monte Amiata, Elba e le Isole dell’Arcipelago Toscano.

Tali luoghi costituiscono una sorprendente varietà in grado di offrire un turismo variegato e per tutti i gusti, dagli amanti della bicicletta, del turismo sportivo, outdoor e persino avventuroso, a chi preferisce i cammini spirituali,  i borghi per un soggiorno storico-culturale ed eno-gastronomico e infine dedicato a chi in Toscana vuole andare a coronare il proprio sogno d’amore e sposarsi (c’è infatti un segmento molto interessante del turismo toscano che interessa il wedding).

Alla presentazione del progetto a Milano alla Fondazione Catella, il 7 febbraio, oltre a importanti figure istituzionali come l’Assessore al Turismo della Regione Toscana Stefano Ciuoffo, al Presidente della Commissione per lo sviluppo socio economico della Costa Toscana del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo e al il Direttore dell’Agenzia Toscana di Promozione Turistica Francesco Palumbo, sono intervenuti esperti e testimonial in grado di raccontare la propria esperienza toscana, ognuno secondo il proprio ambito di appartenenza: il trail runner Davide Orlandi ha svelato una Toscana sportiva e avventurosa, lo chef Lorenzo Fabbri ha ingolosito il pubblico con la gastronomia toscana e la cucina della sua Osteria San Guido a Bolgheri, la guida ambientale Alessandro Bertelli ha raccontato la meraviglia di una Toscana lenta, dai paesaggi incantevoli e dal clima benigno, invitando i turisti a provare una pausa dallo stress quotidiano per un sano ritorno alla natura. 

C’è stato poi l’intervento di Patrizia Bertini, blogger che si è specializzata nelle vacanze e negli itinerari turistici per bambini, e quelli di Sandra Santoro e della campionessa di tuffi Tania Cagnotto, coinvolte a vario titolo nei matrimoni Toscana (Sandra è una stimata wedding planner che lavora principalmente con stranieri che desiderano sposarsi in Toscana, mentre Tania si è sposata sull’Isola d’Elba, suo luogo del cuore, dove non si poteva far mancare il trash the dress, il tuffo in cui gli sposi si lanciano nell’acqua di mare senza badare a rovinare i preziosi abiti nuziali).

Il concetto di vacanza sul territorio costiero viene quindi completamente rinnovato, per proporre ai turisti italiani e internazionali una Toscana fuori dalle rotte del turismo di massa, in grado di rispondere alle più attuali motivazioni di viaggio, una Toscana di opportunità e bellezza, di relax ed emozione.

 

 

Foto in alto: Spiaggia di Fetovaia