Il nuovo lavoro di Umberto Tozzi – Quarant’anni che ti amo in Arena

Si intitola ‘Quarant’anni che ti amo in Arena’ il nuovo doppio cd dal vivo (con dvd) di Umberto Tozzi.

 

Si intitola ‘Quarant’anni che ti amo in Arena’ il nuovo doppio cd dal vivo (con dvd) di Umberto Tozzi.

 

Uscito in questi giorni e registrato a Verona lo scorso 14 ottobre durante un attesissimo concerto – evento, con il quale festeggia i 40 anni dell’uscita di uno dei suoi più grandi successi (con la hit ‘Ti amo’ infatti, Tozzi vinse il Festivalbar del 1977 e rimase al primo posto dei singoli più venduti in Italia, senza interruzioni, dal 23 luglio al 22 ottobre con ben 1.147.000 copie vendute in Francia e 8.000.000 in tutto il mondo!; ndr). L’artista torinese duetta per l’occasione sul palco con colleghi e amici insostituibili, ovvero Al Bano, Fausto Leali, Marco Masini, Gianni Morandi, Raf e Enrico Ruggeri.
Il risultato? Un trionfo per una serata annunciata sold out fin da subito, se pur slittata di circa un mese a causa di un improvviso malore dell’artista, ricoverato la mattina stessa per un’appendicite.

“Mi sono ripreso alla grande e quel concerto è stato soprattutto una festa straordinaria – “dichiara Umberto – “Solo Anastacia che aveva registrato con me la nuova versione di ‘Ti amo’, non è riuscita a raggiungerci per via di un impegno già concordato da tempo con una tv tedesca, ma è venuta a trovarmi in ospedale. Una voce grandissima, ma anche una donna meravigliosa”.

 

Hai scelto tu i pezzi, che hai cantato con i colleghi in Arena?

“No, abbiamo deciso la scaletta insieme, ma quando chiamai Ruggeri per invitarlo alla serata, mi disse che avrebbe voluto cantare una canzone del mio repertorio che amava da sempre, la mia ‘Dimentica Dimentica’. Una richiesta che mi ha fatto molto piacere! Ricordo il momento in cui la scrissi su di un pianoforte a muro della mia casa piemontese, dove nacque anche ‘Gloria’ (del 1979; ndr)”

 

Il DVD è emozionante, si vede che vi siete divertiti..

“Guarda, ho sempre detestato i progetti realizzati a tavolino e così quella sera, anziché incontrarci a tavola, ci siamo dati appuntamento su un palco. Siamo amici da anni, spesso abbiamo calcato insieme gli stessi palchi in giro per il mondo, quindi non avrebbe potuto andare diversamente”.

 

Farai un’apparizione, al prossimo Festival di Sanremo?
“Come ospite mi piacerebbe, in gara non avrebbe senso. Ci sono già stato ai tempi, portando a casa un vittoria importante con ‘Si può dare di più nel 1987, in trio con Enrico Ruggeri e Gianni Morandi. Conosco bene Gianni, ci siamo frequentati molto anche grazie alla Nazionale Cantanti e ti assicuro che nonostante i tanti anni di carriera, quella sera in Arena era il più emozionato di tutti …”

 

Umberto Tozzi ritornerà a esibirsi in concerto nei teatri Italiani a partire dall’11 febbraio 2018 (in gennaio suonerà all’estero) partendo dal Teatro Regio di Parma. Per l’occasione, oltre al suo incredibile repertorio e un momento acustico più intimista, regalerà al pubblico anche un paio di inediti. Con lui sul palco ci saranno Raffaele Chiatto (chitarre), Gianni D’Addese (tastiere) Giambattista Giorgi (basso), Gianni Vancini (sax), Elisa Semprini (violino) e Riccardo Roma (batteria). I biglietti sono disponibili in prevendita su www.ticketone.it, www.concerto.net e www.umbertotozzi.com.

Ecco le date: 11 febbraio – Teatro Regio – Parma; 25 – T. Ponchielli – Cremona; 1 marzo – T. Politeama – Genova; 3 – T. Goldoni – Venezia; 9 – T- Verdi – Firenze; 13– T. degli Arcimboldi – Milano; 8 aprile – T. Comunale – Ferrara; 11 – T. Olimpico – Roma; 20 – T. Creberg – Bergamo; 23 – T. Duse – Bologna; 26 – T. Regio – Torino.

 

Sonja Annibaldi