Destinazione Umana – La guida di viaggio per cambiare vita

Può una guida di viaggio cambiarci la vita? O, quanto meno, il modo di concepire il viaggio stesso?

Può una guida di viaggio cambiarci la vita? O, quanto meno, il modo di concepire il viaggio stesso?

Secondo le tre Silvia (Salmeri, Bernardi e Santachiara) che hanno curato il progetto editoriale di “Destinazione Umana – La guida di viaggio per cambiare vita” edita da Giraldi Editore la risposta è: sì.

Utilissima se non avete ancora deciso dove andare in vacanza, ma volete stare lontano da mete super gettonate, scontate e affollate, Destinazione Umana nasce prima di tutto come portale e tour operator che stravolge completamente la concezione del viaggio, chiedendo al viaggiatore in partenza non dove vuole andare, ma chi vuole conoscere.
La destinazione, insomma, non è un luogo e neppure una meta, ma si “nasconde” nelle storie delle persone, nelle sfide vinte giorno dopo giorno, nei sogni diventati realtà con passione e sacrificio.

Dal successo sul web, nasce ora la guida cartacea di Destinazione Umana che raccoglie le storie di oltre sessanta strutture ricettive, agriturismi, b&b, case vacanza, locande, che fanno parte del progetto. Oltre sessanta storie di uomini e donne che hanno fatto dell’accoglienza turistica un lavoro, aprendosi all’incontro umano come vera caratterizzazione del viaggio, e raccontando apertamente la propria storia di cambiamento positivo nelle interviste presenti.
Quattro le ispirazioni – Cambiamento, Innovazione, Ruralità e Spiritualità – ovvero i filoni tematici che caratterizzano i pacchetti di viaggio di Destinazione Umana, fornendo indicazioni concrete per scoprire l’Italia in modo nuovo. Un’Italia che non ci si aspetta: sana, semplice, energica, che vive nelle storie di chi ha saputo valorizzare un termine spesso abusato come turismo dando un nuovo significato all’incontro umano. Perché il viaggio torni ad essere stimolo, crescita e formazione.

Chi sono questi umani speciali, che potrebbero accoglierci per le nostre prossime vacanze? C’è chi ha lasciato la città, un lavoro da manager, uno stipendio fisso, e ha aperto un agriturismo con orto e camere che si affacciano su colline e vigneti. Chi ha girato l’Italia e il mondo, prima di trovare la propria isola e accogliere i propri ospiti con camere vista mare. Chi ha ereditato la casa di famiglia e lo ha fatto diventare un casolare a impatto zero. Chi si è rincorso per vent’anni, prima di ritrovarsi e aprire un b&b dove sembra che tutto sia possibile. Chi sperimenta il coliving come forma di accelerazione imprenditoriale, chi ti lascia lettere scritte a mano in ogni camera, chi voleva cambiare il mondo, e probabilmente ci è riuscito. Storie incredibili e altamente ispirazionali.

Destinazione Umana è un libro che ci piace perché ci aiuta a scoprire nuove concezioni di viaggio. Per partire ispirati in questa strana estate.