Barberia Boellis – barber shop di stile a Napoli

Barberia Boellis – barber shop di stile a Napoli

Nel centro di Napoli, al secondo piano di un palazzo storico, in un lussuoso e riservato appartamento di 240 mq c’è un luogo fuori dal tempo: è la Barberia Boellis.

 

Nel centro di Napoli, al secondo piano di un palazzo storico, in un lussuoso e riservato appartamento di 240 mq c’è un luogo fuori dal tempo: è la Barberia Boellis.

 

 

I Boellis sono Barbieri a Napoli dal 1924: Don Antonio, il capostipite, partì dalla Puglia per cercare fortuna nell’ex capitale del Regno delle Due Sicilie. Suo padre era un sarto capace di fare miracoli con le forbici. Antonio segue, almeno in parte, la strada paterna: conserva le forbici e aggiunge il pettine.

Così, in anni come i nostri nei quali la barba, ben curata e coccolata, è diventata il nuovo “oggetto del desiderio” di molti uomini, anche una “vecchia” professione come quella del barbiere, per molto tempo sull’orlo dell’estinzione, ha trovato nuova linfa.
Certo, se dobbiamo dirla tutta, la tradizione del barbiere così come la intendono i Boellis di Napoli è un lavoro antico come l’uomo, altro che ultimi trend della moda.

Se è una vecchia tradizione quella del barbiere, ancora più antica è quella del barbitonsore napoletano. Quando una passata di barba costava una prùbbeca, del valore di una tornese, la figura era quella più tipica dell’ambulante.
Non esistevano ancora i saloni e così, girando per le strade e carpendo gli orari, le necessità e i desideri del pubblico, l’antico barbiere scaltro e abile, accontentava proprio tutti e tra un taglio e un’acconciatura diventava amico, confidente, consigliere. Prima ancora che i mestieri diventassero categorie l’acconciateste operava bassa chirurgia, applicava e vendeva sanguisughe, praticava salassi e tirava i denti.

Figlio di queste tradizioni, Antonio Boellis nel 1924 si affaccia sulla scena napoletana: gli basta poco per farsi conoscere e far conoscere i suoi gusti del mestiere.

 

 

 

Peppino Boellis, figlio di Antonio, negli anni ’60 consolida l’attività. Comprende prima di tutti che i tempi sono maturi perché il Salone da Barbiere possa trasformarsi in un vero e proprio salotto, per offrire alla sua selezionata clientela ambienti lussuosi e servizi esclusivi.
Negli stessi anni impone una tecnica lavorativa che farà scuola in tutto il mondo: via la brillantina, i capelli finalmente sono liberi: "un taglio di capelli Boellis lo riconosci subito, la linea dei capelli è naturale, e quando il cliente dopo qualche giorno fa uno shampoo il taglio conserva intatta quella naturalezza.

Da allora, di generazione in generazione, i Boellis hanno continuato a coccolare gli uomini napoletani nella loro barberia di stile: si entra in un salotto buono, si scambiano due chiacchiere e, in men che non si dica, si esce belli, pettinati e profumati.

 

 

 

Leggi anche:

Barbiere di stile a Milano – Bullfrog Modern Electric Barber  

Il Barber Shop Kiehl’s arriva a Milano