Hotel Cycle, il primo hotel per ciclisti in Giappone

Hotel Cycle, il primo hotel per ciclisti in Giappone

Chi l’ha detto che il turismo green non possa far rima con lusso e che chi viaggia in bici non ami gli hotel confortevoli?
 

Chi l’ha detto che il turismo green non possa far rima con lusso e che chi viaggia in bici non ami gli hotel confortevoli?
 

 

Per cambiare idea basta dare un occhio al nuovo Hotel Cycle di Hiroshima, in Giappone: un albergo di design bike-friendly dove, volendo, si può fare il check-in senza neppure scendere dal sellino.
L’hotel fa parte della struttura Onomichi U2, architettura di magazzini portuali sul mare, restaurati e convertiti in spazi cuciti intorno alle esigenze dei ciclotursti: da chi la bici vuole letteralmente portarsela in camera e appenderla alla parete, a chi cerca un’officina specializzata.
Un progetto innovativo che rivoluziona il concetto di Bed&Bike, portato a termine dallo studio di architettura giapponese Suppose Design Office che ha saputo trasformare un vecchio magazzino sul lungomare di Hiroshima in un vero e proprio centro specializzato per il mondo delle due ruote.

 

 

Gli architetti che hanno lavorato al progetto hanno scelto di mantenere inalterata la struttura originale dell’edificio, mostrandone la muratura e il cemento originali. Su questa struttura si è poi intervenuti con altri materiali da costruzione quali legno, malta e acciaio, che vogliono essere un omaggio alle caratteristiche case di Onomichi.
Oltre alle 28 camere a misura di cicloturista disposte su piani differenti e sflalsati, l’Hotel Cycle offre nei suoi spazi all’esterno, parcheggi per biciclette e una sala riparazione e manutenzione dove è possibile anche prendere a noleggio uno dei tanti modelli presenti. Tra gli altri vantaggi per gli ospiti, un ristorante dedicato con menu per ciclisti e il servizio gratuito di trasporto bici dall’abitazione all’albergo, e dall’albergo all’abitazione dopo il soggiorno.
“Pedala, viaggia e tante buone cose”, si potrebbe tradurre così il claim di Onomichi U2, che al suo interno include anche un ristorante che cucina solo ingredienti di stagione, un bar, un fornaio e presto anche un negozio di design ricercato.

 

 

 

 

Leggi anche:

– Eco Cycle – il parcheggio sotterraneo per bici di Tokyo

 La cucina giapponese – piatti tipici e tradizioni dal Giappone

– Dieci cose da fare a Tokyo