Sada Bike – la bici portatile senza raggi

Si chiama Sada Bike, come il cognome del suo inventore Gianluca Sada, giovane ingegnere di Battipaglia che ha già ricevuto molti riconoscimenti per la sua bicicletta senza raggi che si trasforma in uno zaino.

Si chiama Sada Bike, come il cognome del suo inventore Gianluca Sada, giovane ingegnere di Battipaglia che ha già ricevuto molti riconoscimenti per la sua bicicletta senza raggi che si trasforma in uno zaino.

 

Perfetta da portare ovunque, decisamente smart, Sada Bike è per ora un prototipo, ma sarà prodotta in serie dalla Fomt di Torino: un bel progetto ecosostenibile, tutto Made in Italy.
L’idea di una bicicletta pieghevole ha impegnato numerosi studi, incentrati sulla riduzione dei pesi e degli ingombri che hanno portato, però, a realizzare biciclette con dimensioni eccessivamente piccole, le quali dispongono di telaio e ruote di dimensioni ridotte, a discapito della stabilità, per privilegiare la compattezza e la portabilità durante il trasporto.

Le minime dimensioni del telaio, infatti, penalizzano la posizione del ciclista durante la guida e le ridotte dimensioni delle ruote risentono molto delle variazioni del terreno. D’altro canto, le biciclette tradizionali evitano questi problemi, ma il telaio rigido le rende poco flessibili durante il trasporto nei mezzi pubblici.

L’obiettivo del progetto che ha portato alla nascita di Sada Bike è stato proprio quello di avere un ciclo con dimensioni standard (cerchi da 26”) e al contempo un ridottissimo ingombro in fase di trasporto.
Le ruote prive di raggi, il minimo ingombro in chiusura, il sistema di piegatura con un solo movimento, il packaging utilizzabile anche come zaino contenitore sono le innovazioni che rendono Sada Bike una bicicletta davvero innovativa.
In Sada Bike si è utilizzato un sistema di ancoraggio delle ruote composto da piccole rotelle supportate dal telaio e da specifici dispositivi di serraggio rapido, che permettono di piegare la bicicletta in modo semplice e veloce, così da renderla realmente trasportabile nella vita di tutti i giorni.

Se la nuova frontiera della mobilità sostenibile non è la semplice bicicletta, ma la bicicletta “portabile”, ecco che Sada Bike ha tutte le carte in regola per emergere. Prima bicicletta al mondo senza raggi, comoda, facile da trasportare ovunque e da piegare (l’operazione richiede pochi secondi), si può riporre in un comodo zaino studiato ad hoc.