Radicchio Rosso

Radicchio rosso per depurarsi (con la ricetta dell’insalata di radicchio e arance)

C’è chi lo chiama radicchio, chi più romanticamente fiore d’inverno, chi più semplicemente cicoria rossa.

C’è chi lo chiama radicchio, chi più romanticamente fiore d’inverno, chi più semplicemente cicoria rossa.

 

Sta di fatto che questa verdura, uno dei prodotti che fanno l’orgoglio della buona tradizione made in Italy nel mondo, era conosciuta e utilizzata usata sin dai tempi dei greci.
La sua composizione la rende perfetta per chi vuole depurarsi mangiando bene e in modo sano. Contiene infatti il 93 per cento di acqua, 4,50 per cento di carboidrati e il restante 1,30 per cento è un misto tra grassi, sali e fibre. Le ultime, ad esempio, favoriscono oltre alla digestione, la motilità intestinale.
Grande alleato per chi soffre di insonnia, diabete e obesità, ma anche per le malattie della pelle, ha pochissime calorie, solo 13 ogni 100 grammi ed è molto utilizzato nelle diete controllate.
Tra le sostanze che rendono il radicchio un ottimo vegetale per depurarsi ci sono anche gli antiossidanti di cui è ricchissimo: rallentando il processo di invecchiamento delle cellule riducono il rischio di malattie, come i tumori intestinali. Antiossidante naturale pare che il radicchio rosso contrasti l’invecchiamento addirittura meglio dei mirtilli e dell’uva passa, è ricco di acqua, Vitamina A, B1, B2, B3, sali minerali e amminoacidi.
Le ricette tradizionali per cucinare il radicchio sono tante e deliziose, anche se il modo migliore per mangiarlo è crudo: conserva tutti i suoi poterti nutritivi e la sua efficacia depurativa.

 

Insalata di radicchio e arance

Ingredienti
2 arance rosse, 1 arancia vaniglia, 2 barbabietole cotte al forno, due ceppi di radicchio rosso trevigiano Dop, 1 cipolla rossa di Tropea, olive nere al forno, basilico, sale, olio evo, una macinata di pepe bianco.

Preparazione
Sbucciate al vivo gli spicchi delle arance (una rossa e una vaniglia), spremete il succo dell’arancia rimasta in una ciotola a parte, dove aggiungerete al succo delle arance un po’ di olio e il sale, mescolando bene fino a ottenere una salsina densa e lucida.
Affettate sottilmente la cipolla di Tropea e tagliate a spicchi le barbabietole, dopo averle private della pellicina e mettetele da parte.
Pulite per bene le foglie di radicchio rosso e tagliatele con le mani a piccoli pezzi.
Ora in una ciotola capiente unite il radicchio, la metà degli spicchi di arancia (l’altra metà la utilizzerete per decorare il piatto), le cipolle e le barbabietole. Condite con il succo di arancia e olio, le olive che avrete denocciolato, qualche fogliolina di basilico e una spolverata di pepe bianco.
Ed ecco in tavola un contorno di stagione sano e vegetariano al 100%.
Buon appetito!