Ristorante con vista – Grotta Palazzese a Polignano a Mare

Grotta Palazzese a Polignano a Mare, in provincia di Bari, è un ristorante piuttosto speciale.

Grotta Palazzese a Polignano a Mare, in provincia di Bari, è un ristorante piuttosto speciale.

Aperto solo da maggio a ottobre, per iniziare. Il perché non è difficile da capire già a prima vista, dal momento che i tavoli di questo ristorante con vista sono disposti in una grotta naturale a picco sull’Adriatico dove si cena guardando il mare e il cielo che si incontrano sulla linea dell’orizzonte.
È la Grotta Palazzese, appunto, la più grande tra le circa 80 grotte che si aprono sulla costa rocciosa e selvaggia di Polignano. Vi si può accedere dalla strada attraverso una stretta scala scavata direttamente nella roccia.
Così, in questa insenatura di tufo, tra il mare e le case bianche che sembrano affacciarsi come vicine curiose, c’è una grande sala semicircolare (di circa 30 metri di diametro) che se non l’avesse fatta Madre Natura forse ci avrebbe pensato qualche archistar visionario.
Quello che oggi, in estate, è il ristorante Grotta Palazzese, un tempo era una sala da ballo, da utilizzare sulla falsariga di quelle di Versailles. Questo almeno secondo l’idea del Duca Leto di Napoli, signore di Polignano, che nel 1730 affidò la grotta al villaggio per usarla come sala per le grandi occasioni. Da allora, Grotta Palazzese divenne un luogo di incontro dell’alta società sulla via Appia.
Venne chiusa in seguito, durante la Rivoluzione francese, con l’abolizione dei privilegi nobiliari, ma oramai Grotta Palazzese era entrata nel cuore degli abitanti di Polignano al mare. Che non la abbandonarono.

Qualche tempo dopo venne costruito proprio sopra la grotta un hotel, e così oggi Grotta Palazzese è una sorta di magnifica dependance estiva del ristorante dell’hotel.
Sei mesi all’anno, ci si regala il lusso di cenare in un ristorante che più romantico non si può: luci basse e calde, arredi realizzati solo con materiali naturali per armonizzarsi con la natura e una cucina di mare che sono un inno alla cultura gastronomica pugliese.
Non può mancare il crudo di mare, anzi, La Massima espressione del Crudo Mare, come lo chiamano qui, con un nome altisonante che promette bene (e mantiene le promesse).
Ma neppure la burrata di Andria, che al ristorante Grotta Palezzese è servita con scampo marinato alla maggiorana e riduzione di Negroamaro: divina.
Tra i primi provare le Busiate Integrali (pasta fresca fatta a mano) mantecate alla mousse di fave bianche, battuto di scampo e fava novella.
I secondi piatti sono un inno alla creatività, in chiave mediterranea, come la variazione del tonno rosso con le zucchine crispy, salvia e fior di sale alla vaniglia bourbon.
I dolci di Grotta Palezzese? Da provare, soprattutto se siete in coppia, dal momento che hanno un che di afrodisiaco. Se non ci credete, assaggiate la sfera al riso soffiato con cioccolato noir con chutney di fragole e basilico!
E se, finita la belle stagione, voleste tornare qui per cena, tenete presente che dal ristorante Sea Lounge dell’hotel Grotta Palazzese si ammira lo stesso panorama, ma dall’alto di una scogliera attraverso ampie vetrate.

Leggi anche: Mangiare sul trabocco