Grand Hotel Tremezzo

Party al Grand Hotel Tremezzo – il lusso sul lago di Como

 Ha compiuto gli anni il 10 luglio il Grand Hotel Tremezzo, 5 stelle lusso sulla riva occidentale del Lago di Como, da oltre un secolo simbolo di eccellenza nell’ospitalità alberghiera internazionale.

 Ha compiuto gli anni il 10 luglio il Grand Hotel Tremezzo, 5 stelle lusso sulla riva occidentale del Lago di Como, da oltre un secolo simbolo di eccellenza nell’ospitalità alberghiera internazionale.

Un anniversario che l’Hotel ha saputo festeggiare in grande stile, con una festa all’altezza delle aspettative e la musica dal vivo di una jazz band che suonava sulle acque, o almeno, questa era l’impressione che davano i musicisti e gli strumenti dalla piattaforma in legno che circonda la piscina fluttuante sul lago.

Il party, sabato 5 luglio, si è svolto principalmente al T Beach, il beach bar dell’hotel con la sua spiaggia di sabbia morbida, i lettini e gli ombrelloni per godersi il tempo più mite e benevolo che si possa immaginare di fronte al panorama di Bellagio adagiata sul lago e delle vette del Grigne che si tingono di rosa. Alla nuova Lake Como Luxury Station Pommery, inaugurata per l’occasione, si sorseggiava Champagne Pommery Noir e Summertime, compagni immancabili nelle occasioni conviviali di alto livello.

In un ambiente suggestivo e immutato nel tempo – da una parte, la superba vista del Lago di Como; dall’altra, l’imponente Grand Hotel in stile liberty con le sue cento finestre, le scale e le terrazze, vestito a festa con le luci proiettate sulla sua facciata, che lo facevano sembrare al tramonto ancora più bello – ci si sente come ai tempi del Grand Tour romantico, l’epoca dei grandi viaggiatori che giungevano da queste parti attraverso lunghi tragitti da ogni parte d’Europa.

 

Quasi tutti gli spazi comuni dell’hotel sono stati aperti agli invitati del grande party: dal T Bar, il salotto romantico con pannelli di legno scuro e arredi d’epoca, a L’Escale, il primo Fondue & Wine Bar sul Lago di Como, dove gustare barbecue succulenti o raclette appetitose accompagnate dai migliori vini italiani, fino al ristorante La Terrazza, dove i piatti della cucina italiana sono reinterpretati con originalità e bellezza dal Maestro Gualtiero Marchesi e dallo chef Osvaldo Presazzi.

Attraverso le scalinate di pietra costruite in mezzo a giardini disciplinati e cespugli dal taglio regolare, si arriva al T Pizza, un bar all’aperto dove gustare il piatto più tipico della tradizione italiana.

Intorno, si apre la vista delle magnolie, delle palme e delle azalee di un parco secolare di ventimila metri quadri che ingloba al suo interno il campo da tennis e la piscina esterna, non a caso detta Piscina dei Fiori.

Lo splendore di un’atmosfera da Grande Gatsby e l’allegria generale – fun!, la parola che si sentiva pronunciare più spesso dalla bella gente in abito elegante nell’ambiente cosmopolita della festa – si armonizzano con l’ospitalità impeccabile, distinta dei padroni di casa, un’ospitalità tutta italiana.

Come sempre italiana è stata la direzione dell’hotel dalla sua nascita, nel 1910, quando un gentiluomo di Bellagio, Enea Gandola, innamorato dello stile in ogni sua espressione, decise di costruire un albergo che potesse rispondere alle esigenze dei viaggiatori di lusso dell’epoca, offrendo nel contempo la migliore vista panoramica sul Lago di Como.

Negli anni Trenta la proprietà passò nelle mani della famiglia Sampietro, che ne fece un hotel cosmopolita, tanto che Tremezzo venne citata come destinazione piacevole e soleggiata nel celebre film del 1932 "Grand Hotel" da Greta Garbo, che era solita soggiornarvi e al cui ricordo è stata dedicata una suite che porta il suo nome.

Il Grand Hotel Tremezzo conserva la stessa magia dell’epoca. Una magia che rivive negli interni curati in ogni dettaglio, negli ampi spazi e nei saloni, nella cura dei giardini e nella gentilezza autentica del suo staff.

L’eleganza e il lusso possono essere così vicini a casa, così a portata di mano, da sorprendere.