Festival Lirico all’Arena di Verona: gli eventi del 2014

Ha preso il via l’edizione 2014 del Festival lirico all’Arena di Verona.

Ha preso il via l’edizione 2014 del Festival lirico all’Arena di Verona.

Fino al 7 settembre, 54 appuntamenti con 6 titoli d’Opera e 3 serate d’eccezione presentano il Festival del Nuovo Secolo sul palcoscenico all’aperto più prestigioso del mondo.

I grandi nomi del panorama lirico internazionale si esibiranno durante questa estate che celebra i 100 e uno anni dell’evento, guidati da celebri direttori d’orchestra e registi di fama mondiale, in alcuni dei titoli immortali: Il ballo in maschera e Aida di Verdi, opera proposta in due diversi allestimenti, Turandot e Madama Butterfly di Puccini, Carmen di Bizet e Roméo et Juliette di Gounod, ed in tre serate imperdibili: Plácido Domingo canta Verdi, Roberto Bolle and Friends e Carmina Burana.

Aida di Giuseppe Verdi, titolo areniano per eccellenza, viene riproposto anche per il 2014 in due allestimenti: la nuova produzione firmata dal team catalano La Fura dels Baus, che lo scorso anno ha inaugurato il primo secolo di Festival lirico, e l’edizione storica ripresa da Gianfranco de Bosio che rievoca la messa in scena del 1913 ideata dall’architetto Ettore Fagiuoli.
Dal 28 giugno, ore 21.00, per 10 serate va in scena la futuristica Aida firmata La Fura dels Baus, che ha visto all’opera i registi Carlus Padrissa ed Àlex Ollé, scenografo Roland Olbeter, costumista Chu Uroz e coreografa Valentina Carrasco. Firma il lighting design l’areniano Paolo Mazzon. Direttore d’orchestra anche per questo titolo Julian Kovatchev.


Dal 10 agosto alle ore 20.45 torna per 7 appuntamenti l’immancabile edizione dell’Aida verdiana ispirata alla messa in scena del 1913, per la regia di Gianfranco de Bosio e le coreografie di Susanna Egri. Nelle prime tre recite la direzione d’orchestra è affidata al milanese Daniele Rustioni (10, 16, 24/8), per la prima volta sul podio dell’Arena, che si dà il cambio per le altre quattro date in cartellone con Fabio Mastrangelo (26, 31/8 – 4, 7/9).
Il 5 luglio alle 21.00 sarà la volta della Turandot di Giacomo Puccini per la regia e le sfarzose scene di Franco Zeffirelli, con i costumi del premio Oscar Emi Wada, i movimenti coreografici di Maria Grazia Garofoli e le luci di Paolo Mazzon. Dirige le 7 recite la bacchetta di Daniel Oren.
Il 17 luglio alle ore 22.00 Plácido Domingo canta Verdi: serata d’eccezione con protagonista il grande artista Plácido Domingo, impegnato a interpretare le più celebri arie, duetti e terzetti del repertorio verdiano, da La Traviata, Un ballo in maschera, I due Foscari, con Virginia Tola, Amarilli Nizza, Francesco Meli e Serena Gamberoni.
Il 22 luglio, alle ore 22.00, l’appuntamento dedicato alla danza, con lo spettacolo Roberto Bolle and Friends, che vede protagonista Roberto Bolle, Étoile della Scala di Milano e Principal Dancer dell’American Ballet di NY, insieme alle stelle mondiali della danza. Per questo nuovo appuntamento saliranno sul palco dell’Arena di Verona entrambe le “patrie artistiche” del grande danzatore, quella americana e quella europea: artisti provenienti dalle migliori Compagnie d’Europa per uno spettacolo all’insegna dell’eclettismo e dell’internazionalità
Il 9 agosto dalle ore 22.00 la serata è dedicata ai Carmina Burana di Carl Orff interpretati dai solisti Nadine Sierra (soprano), Artur Ruciski (baritono) e Raffaele Pè (controtenore), insieme al Coro areniano preparato da Armando Tasso.
Il 15 agosto alle ore 20.45 una nuova prima d’opera con la pucciniana Madama Butterfly, proposta per 6 sere nell’allestimento di Franco Zeffirelli.
Dal 23 agosto alle ore 20.45 completa il cartellone Roméo et Juliette di Charles Gounod nella messa in scena di Francesco Micheli giunta ormai alla sua quarta stagione.

Per tutto il Festival del Nuovo Secolo Orchestra, Coro, Corpo di ballo e Tecnici della Fondazione Arena di Verona, saranno impegnati insieme ai numerosi mimi e comparse.

Dove dormire a Verona durante il Festival Lirico: Boutique Hotel Gentleman Verona