Giardino Shabby Chic, come creare un giardino in stile shabby chic

Come arredare il giardino in stile shabby chic

Se avete la fortuna di possedere uno spazio verde tutto vostro, ecco le nostre idee per creare un giardino shabby chic.

Se avete la fortuna di possedere uno spazio verde tutto vostro, ecco le nostre idee per creare un giardino shabby chic.

Ora che siamo nel pieno della bella stagione, infatti, vien sempre più voglia di trascorrere del tempo all’aria aperta.
Come al solito, quando si parla di stile shabby chic, non serve molto, se non un buon occhio per il bello, un pizzico di fantasia e un tocco di personalità.

Per tutto il resto, basta leggere i nostri suggerimenti per arredare il giardino in stile shabby chic.
Innanzitutto è bene precisare che il giardino shabby chic ha una caratteristica ben precisa e imprescindibile: è un giardino romantico, dove il bianco abbonda, un giardino molto vissuto e pieno di angoli da vivere. Un giardino dove vien voglia di organizzare immediatamente un garden party, per essere precisi.

Se avete il pollice verde, certo partite avvantaggiati, visto che il giardino shabby chic è un giardino sempre in fiore: rose inglesi e peonie, piante erbacee, ortensie, margherite, iris e lillà, devono crescere in un apparente disordine che fa cottage style e ricorda l’aspetto arruffato delle belle campagne inglesi.
Chi entra in un giardino shabby chic, deve avere l’impressione che sia la natura ad aver creato questa meraviglia di colori e armonia, anche quando dietro c’è un attento studio di outdoor design e lunghe serate passate ad annaffiare.

Un altro elemento che permette di regalare lo stile shabby chic al vostro giardino sono i mobili e gli accessori da giardino giusti. Disseminati un po’ ovunque con maestria per creare numerosi angoli rilassanti e conviviali dove fermarsi per chiacchierare, leggere un libro o semplicemente per godersi il fresco.
Nel vero giardino shabby chic, non mancano mai le lanterne in vetro e legno dipinte di bianco e le gabbiette in ferro battuto pronte a contenere tante candele romantiche da accendere dopo il tramonto.

Così come abbondano vasi e vasetti (in zinco, in terracotta, in ceramica decorata o ricoperti di stoffa) dove far crescere erbe aromatiche e semplici margherite. Posizionateli in giardino lungo il percorso principale, o vicino a una panchina in legno o ferro battuto, o nell’angolo intorno al salottino open-air e daranno subito un’aria più intima e curata allo spazio.
Perché il giardino è quasi una stanza all’aperto, secondo lo stile shabby chic, che trasporta sotto le stelle l’atmosfera country e rustica della casa. Il giardino diventa così un rifugio, dove ritemprarsi dopo una lunga giornata di lavoro e dove accogliere gli ospiti.
Ecco perché non può assolutamente mancare un bel tavolo, dove organizzare cene con gli amici. Il tavolo deve essere di legno, reso vissuto grazie all’apposita tecnica di verniciatura decapata, oppure ereditato dalla nonna o da una vecchia prozia.

L’importante è che nulla sia eccessivamente formale: ecco perché il risultato è perfetto se il tavolo è accompagnato a tante sedie, una diversa dall’altra, in ferro battuto o in legno bianco o color pastello.
Per rilassarsi, invece, ideale è un divanetto in ferro battuto, reso più comodo (e romantico) grazie alla presenza di tanti soffici cuscini fiorati. Ma il massimo dello stile shabby chic è il classico, mai dimenticato dondolo da giardino, da posizionare sotto il loggiato della vostra casa.

L’idea curiosa? Se avete in box una vecchia bicicletta che vostro marito ha già minacciato di voler buttare, riciclatela in modo creativo: scartavetratela per renderla ancora più vintage e agganciate (come nella foto qui sotto) qualche vasetto con fiori colorati ed erbe aromatiche. Avrete un insolito portavasi che darà un tocco inimitabile al vostro giardino shabby chic.