Design Apart – a New York un insolito showroom di made in Italy

Design Apart è un insolito showroom che propone arredamento di design made in Italy a New York.

Design Apart è un insolito showroom che propone arredamento di design made in Italy a New York.

Ma non aspettatevi niente di già visto, di solito, per intenderci. Perché Design Apart è uno show room vivente, una sorta di Grande Fratello del design.
La strana avventura di Design Apart è iniziata con un annuncio: “Cercasi appartamento a Manhattan. Il corrispettivo? Arredamento italiano al posto dell’affitto”. Un’idea bizzarra che si è trasformata in un successo in grado di esportare a New York la sempre più amata cultura italiana, fatta di design, di ottima cucina, di amore per il bello.
Design Apart è uno spazio dalla doppia anima: ci si può acquistare tutto ciò che serve per arredare una casa in stile italiano (mobili, lampade, accessori, rivestimenti, complementi tessili) con famiglia incorporata!
Una vera famiglia italiana, o meglio la famiglia di Diego Paccagnella, designer e creativo italiano con una propensione all’internazionalità, che vive negli spazi di Design Apart con moglie e bimbo piccolo. “Perché? i mobili vanno mostrati in contesti quotidiani”, spiega.
Dopo la pubblicazione di un bando, lanciato da Design Apart per cercare un appartamento a New York da affittare per un anno il cui controvalore non sarebbe stato denaro, ma arredamento italiano su misura che sarebbe rimasto al proprietario una volta scaduto il contratto, tutto è stato un bellissimo gioco.
Il loft che ospita oggi Design Apart si trova a Chelsea, nel cuore di Manhattan, ed è stato restaurato da Diego Paccagnella con un team di architetti, designer e creativi, documentando step by step le fasi di realizzazione e coinvolgendo alcune delle più importanti aziende italiane di design che si sono occupate della fornitura di arredi e complementi d’arredo: quali Elica, Ermes Ponti, Menotti Specchia, Berto Salotti, Milldue, TechLab e altri.
Design Apart è uno spazio vivo e creativo, dove vengono organizzate cene a tema con la comunità dei creativi americani, dove si incontrano clienti e distributori, dove si possono seguire corsi e workshop che coinvolgono le accademie di design di Manhattan e i laboratori artigianali di Brooklyn: qui l’approccio con il made in Italy è tutt’altro che ingessato, trasformandosi in un’esperienza vissuta che è bello diffondere.
Sono bastati quattro mesi perché Design Apart si trasformasse in un’isola di italianità: bagni Zucchetti Kos, lampade ExNovo, ceramiche Bosa, cucine TM Italia, cappe Elica, oggetti domestici di Magis. Tutti gli ambienti sono pensati ad hoc e arredati con mobili su misura: il miglior biglietto da visita per il made in Italy che tutto il mondo apprezza.
Per visitare lo showroom si prende appuntamento, tutti i giorni dalle 10 alle 18, domenica escluso. Mi raccomando, suonare “casa Paccagnella”.