Il nuovo Institute for Molecular Science di Melbourne

L’Institute for Molecular Science di Melbourne è un’architettura ecosostenibile e di design che sta facendo parlare di sé mezzo mondo.

L’Institute for Molecular Science di Melbourne è un’architettura ecosostenibile e di design che sta facendo parlare di sé mezzo mondo.

Qui, nel laboratorio più efficiente e green del mondo, avranno la fortuna di studiare i biologi di Melbourne.
Progettato dallo studio Lyons Architects, è un esempio mirabile di bio-architettura che ricorda un alveare, a partire dalla facciata a nido d’ape. Il centro di ricerca di Melbourne, destinato ad accogliere i biotecnologi australiani, è stato realizzato secondo i rigidi standard del green building australiano per conquistare le ambite 5 stelle dell’efficienza energetica.
Per raggiungere tali risultati, è stata sostenuta la spesa ingente di 100 milioni di dollari.
L’Institute for Molecular Science di Melbourne ricorda, all’esterno, la trama molecolare delle ricerche condotte nei laboratori dell’istituto, ma al di là del forte impatto estetico le scelte architettoniche corrispondono a precise necessità interne.
La forma a sbalzo degli elementi che caratterizzano la facciata, infatti, consente di diffondere la luce naturale in tutti gli ambienti, evitando fenomeni di abbagliamento e riducendo la necessità di utilizzare la luce artificiale.
Il pacchetto murario altamente coibentato facilita il raggiungimento dello standard prestazionale richiesto dal GBC Australia per la certificazione 5-Star Green, integrati all’uso efficiente dell’energia elettrica e termica.
Tutte le strutture sono inserite in un contesto verde sapientemente progettato, che facilita gli spostamenti interni ed esterni alla struttura e favorisce la socialità dei luoghi comuni. Nonostante la costruzione del nuovo dipartimento green sia appena terminata, gli ambienti interni sembrano esistere da sempre, perfettamente integrati al contesto.