Luci d'artista, Daniel Buren, Tappeto Volante, Torino-ok

Weekend a Torino – quattro eventi da non perdere in città

Torino è una delle città italiane sulla cresta dell’onda.

Torino è una delle città italiane sulla cresta dell’onda.

Da sempre aristocratica e riservata, è riuscita a liberarsi della patina di città un po’ fredda grazie a un rilancio culturale che la vede sede di eventi e mostre di respiro internazionale.
Facilmente raggiungibile con il treno, è la meta perfetta per un weekend all’insegna dell’arte e del gusto.
Ecco quattro occasioni per visitare Torino ora.
 

Luci d’Artista
Il Natale è alle porte e a Torino si tinge di magia, grazie a una manifestazione amatissima: “Luci d’Artista”. Nata nel 1998, ritorna puntuale e attesissima ogni anno (fino al 12 gennaio) a illuminare le vie, le piazze e i portici di Torino.
C’è chi ha pensato a un Tappeto volante (Daniel Buren) per Piazza Palazzo di Città, chi dissemina Piccoli Spiriti Blu (Rebecca Horn) al Monte dei Cappuccini, chi sparge pianeti, stelle e funamboli (Giulio Paolini) in via Po.
Uno dei più bei Festival delle Luminarie che è da considerarsi come un vero e proprio itinerario museale a cielo aperto, da percorrere a piedi o in bicicletta.
Fra le novità 2013 c’è il nuovo lavoro di Richi Ferrero: il percorso artistico a Palazzo Valperga Galleani è un itinerario fatto di sassi e nastri luminosi, che passa nel cortile di via Alfieri 6 e lo trasforma nel Giardino Verticale e nel Giardino Barocco.
Altra nuova arrivata è l’artista turca Deniz Kurtel, che regala a Torino The Introspectacular, le performance con led e fari, i suoni della musica elettronica e un’esperienza di arte interattiva in 10 diversi luoghi della città.

Torino Film Festival


“Un festival caldo e accogliente che tenterà di realizzare in nove giorni (dal 22 al 30 novembre 2013) l’utopia di un cinema senza confini, dove lo spettacolo e l’intrattenimento popolare abitano nello stesso luogo dei percorsi d’autore, del documentario e del cinema sperimentale; ma anche un Festival 2.0, continuamente ‘connesso’ e fruibile dagli utenti del web”: ecco il 31° Torino Film Festival nelle parole del nuovo direttore Paolo Virzì.

Sostanzialmente inalterato nella sua identità, creata in oltre trent’anni di ricerca votata al cinema nuovo e alla scoperta delle tendenze contemporanee del cinema indipendente internazionale, il Tff conferma anche per l’edizione 2013 le abituali sezioni competitive: dal concorso internazionale lungometraggi (vinto l’anno scorso da Shell di Scott Graham) a Tffdoc (in cui nel corso degli anni sono stati premiati autori come João Rui Guerra da Mata e João Pedro Rodrigues, Julien Temple, Ben Russell, Sylvain George, Daniele Gaglianone, Stefano Savona, Alina Marazzi, Gianluca e Massimiliano De Serio) fino a quelle incentrate sui cortometraggi come Italiana.corti (che presenta opere italiane inedite) e Spazio Torino (riservato ai cineasti nati e residenti in Piemonte).
Ricche di scoperte le sezioni non competitive del festival, che saranno sospese tra spettacolo e ricerca, anticipazioni e provocazioni, cinema mainstream e film di nicchia. Tra queste, una novità dell’edizione del 2013 è la sezione EuroPop, dedicata a film europei di gusto popolare, che spesso hanno avuto ottimi incassi in patria ma che rischiano di rimanere inediti e invisibili in Italia.
 

Cioccolatò


Dal 22 Novembre al 1 Dicembre il cioccolato torna a essere protagonista della nuova edizione di Cioccolatò, la manifestazione dedicata al cioccolato made in Italy e internazionale, con un particolare focus sulle produzioni artigianali della tradizione cioccolatiera piemontese.
Tante le novità in serbo, a partire dal grande Polo Cioccolato in Piazza San Carlo, che vedrà susseguirsi golose degustazioni guidate e corsi di cucina e di pasticceria a base di cacao e cioccolato. Immancabili le attività didattiche riservate ai più piccoli che coinvolgeranno dal lunedì al venerdì i bambini delle scuole della provincia di Torino e le famiglie nel weekend, nonché i laboratori live dedicati alla lavorazione del cioccolato.
Imperdibile anche l’area internazionale di Cioccolatò grazie alla presenza della Costa d’Avorio, special guest della kermesse, che proporrà approfondimenti culturali alla scoperta del folklore e delle tradizioni locali.
 

Renoir in mostra alla GAM
GAM, Galleria d’Arte Moderna di Torino ospita fino al 23 febbraio 2014 la mostra Renoir – Dalle Collezioni del Musee d’Orsay e dell’Orangerie. Una rassegna che documenta l’attività di questo grandissimo pittore, testimoniando i momenti più significativi e le svolte che, partendo dagli esordi, hanno portato l’artista a fine carriera a un progressivo allontanamento dall’Impressionismo.
In esposizione circa una sessantina di opere provenienti dal Musée d’Orsay e dal Musée de l’Orangerie, che conservano la collezione più completa al mondo dell’opera di Renoir: i ritratti di William Sisley, Frédéric Bazille e Claude Monet, La liseuse, Madame Georges Charpentier, Femme au jabot blanc, ma anche il celeberrimo La balançoire ovvero L’altalena, immagine della mostra, Danza in campagna e Danza in città, Jeunes filles au piano, le vedute e i paesaggi, i delicati bouquet, i celeberrimi nudi della maturità, Femme nue couchée (Gabrielle), Grand nu, La toilette (Donna che si pettina), Nudo di donna visto di spalle, Odalisque dormant, fino all’ultimo fondamentale capolavoro di Renoir, Le bagnanti, un vero e proprio testamento pittorico.