I consigli per andare al cinema questa settimana – Giovane e Bella e Questione di Tempo

Ecco i film da non perdere nelle sale questa settimana.

Giovane e bella di François Ozon

Ecco i film da non perdere nelle sale questa settimana.

Giovane e bella di François Ozon


Film appartenente al genere “di formazione”, segue, attraverso il susseguirsi delle stagioni dall’estate alla primavera, le vicende di Isabelle, una giovane studentessa francese. Dopo l’estate dei suoi 17 anni, durante la quale sperimenta per la prima volta il sesso, Isabelle rientra in città e inizia a prostituirsi fissando i suoi appuntamenti via internet.
La vita della protagonista viene analizzata, oltre che dallo sguardo del regista che però non ne giudica le azioni, dai quattro punti di vista che le stanno più vicino: il fratello minore, la madre, il patrigno e un cliente abitudinario. Finché proprio il rapporto con questo cliente non porterà ad un evento che cambierà il corso della sua vita.

Questione di tempo di Richard Curtis


Richard Curtis lo ricordiamo come sceneggiatore dei celebri “Quattro matrimoni e un funerale”e “Nothing Hill” e come regista di “Love Actually” e “I love Radio Rock”. Dopo un bel po’ di anni torna sul grande schermo con una commedia d’amore classica, inusuale per l’altro tema che la caratterizza, ovvero i viaggi nel tempo.
Il protagonista Tim, infatti, al compimento dei suoi 21 anni scopre che tutti gli uomini della sua famiglia hanno il potere di viaggiare nel tempo: chiudendosi in un luogo in cui nessuno possa vederli e stringendo i pugni potranno tornare in qualsiasi momento passato e modificarlo.
Tim decide subito di sperimentare questa sua capacità per trovarsi una ragazza. Ma quando l’obiettivo da conquistare diventa Mary, un errore di valutazione temporale rimetterà tutto in gioco.

Prisoners di Denis Villeneuve


In un paesino della provincia americana due bambine scompaiono il giorno del ringraziamento mentre giocano in giardino. Le due famiglie coinvolte, in preda alla disperazione, reagiscono in modi molto diversi: il padre di una delle due bimbe inizia un’esasperata caccia all’uomo, mentre la moglie si imbottisce di psicofarmaci; il padre dell’altra bimba, invece, cerca di placare la rabbia e la sete di vendetta dell’amico, mentre la moglie è d’accordo anche con i metodi più estremi di Keller.
Quando il detective Loki prende in mano il caso, non sa da dove partire e inizia a sospettare anche di Keller, il padre assetato di giustizia. Pian piano le indagini prenderanno strade misteriose fino a svelare i segreti della piccola e (apparentemente) tranquilla cittadina.

Giada Toso
Dal blog In their Clothes