Rodin in mostra al Palazzo Reale di Milano

Ci aspetta un autunno denso di appuntamenti interessanti, sul fronte dell’arte.
Tra questi, menzione speciale per la mostra Rodin. Il Marmo, la Vita che verrà ospitata a Palazzo Reale a Milano dal 17 ottobre al 26 gennaio.

Ci aspetta un autunno denso di appuntamenti interessanti, sul fronte dell’arte.
Tra questi, menzione speciale per la mostra Rodin. Il Marmo, la Vita che verrà ospitata a Palazzo Reale a Milano dal 17 ottobre al 26 gennaio.

Realizzata in collaborazione col Musée Rodin di Parigi, presenta un corpus di oltre 60 opere per lo più in marmo di Auguste Rodin, che con Michelangelo resta uno dei più grandi rivoluzionari della tradizione plastica dell’arte occidentale.
La mostra è una prima assoluta: mai al di fuori del Musée Rodin, infatti, è stato organizzato un momento di studio tanto vasto dedicato alla sola produzione marmorea dell’artista francese.
Una sezione introduttiva spiegherà al visitatore come Rodin declinava la propria opera in virtù del materiale impiegato, al fine di comprendere al meglio come il maestro utilizzava il marmo per suggestionare e creare una sorta di erotismo della carne attraverso la pietra.

Rodin aveva infatti un rapporto speciale con il marmo e i suoi contemporanei vedevano in lui un “dominatore” di fronte al quale la materia “tremava” e si trasformava in carne vibrante. Al vertice di questa sezione si potrà ammirare Il Bacio, la scandalosa scultura che rappresenta due amanti e che fece scalpore nella Parigi di fine Ottocento.

Le sculture di Rodin, lungi dall’essere convenzionali, si presentano nella mostra milanese in tutta la loro potenza creativa, capaci di trasmettere emozioni moderne, in grado di sovvertire i canoni tradizionali della scultura – la più austera delle arti plastiche – oggi come 150 anni fa.

Promossa e prodotta dal Comune di Milano – Cultura, Palazzo Reale, Musée Rodin di Parigi, Civita e Electa, in collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, l’esposizione Rodin. Il Marmo, la Vita è curata da Aline Magnien, Conservatore capo del patrimonio del Musèe Rodin di Parigi, in collaborazione con Flavio Arensi.

La mostra presenta un corpus di oltre 60 opere con un numero tanto vasto di sculture in marmo da costituire la piu’ completa rassegna che sia stata allestita sui marmi di Rodin.