Alice Dellal

Tendenze – quale taglio di capelli per l’estate 2013

Quest’anno la moda dei capelli propone stili e caratteri molto diversi tra loro. Dai tagli extra-moderni alle acconciature retrò, si ha davvero l’imbarazzo della scelta.

Quest’anno la moda dei capelli propone stili e caratteri molto diversi tra loro. Dai tagli extra-moderni alle acconciature retrò, si ha davvero l’imbarazzo della scelta.

 

Unico diktat: il capello non va semplice.

Niente teste simmetriche con la riga in mezzo, per intenderci, niente mezze misure, materne e rassicuranti.
Quest’anno si osa.

Partiamo dal revival anni 80. Non solo nella moda, ma anche nelle acconciature, gli anni del benessere (che nostalgia!) impazzano. Questo tipo di taglio si riconosce da una pienezza nella parte superiore della testa che tende a diradarsi nella parte bassa. In passato questa pettinatura era unisex, oggi la sfoggiano solo le giovanissime.

Si può scegliere, in alternativa, il taglio rock. La caratteristica principale di questo look è il disordine. Il taglio rock è spettinato, sfumato, asimmetrico, poco definito e ribelle. Lo sguardo da dura completa l’insieme.

Di orientamento opposto, il vintage, più che mai di moda. Si torna al passato con chiome fluenti e pettinature anni 30 (vedi Jessica Chastain). Ma tornano anche gli anni Sessanta, con i volumi e i raccolti eleganti e di stile.

La frangia è un’altra scelta che si può abbracciare con entusiasmo.
Corto con frangia, lungo con frangia, la tendenza accetta entrambe le versioni, purché la fronte sia coperta da quella balza diritta di capelli che dona un’aria un po’ sbarazzina e decisamente più giovane.

Per le grintose, continua il trend del colore shock. Quest’anno abbiamo visto i rossi rubino e i rosa confetto non solo sulle teste vip di pop star come Rihanna, ma anche sfoggiati con noncuranza da molte ragazze della porta accanto.

Ma la novità che fa scalpore, per la donna decisa e aggressiva (o che vuole apparire tale), è il mezzo rasato: da una parte i capelli restano lunghi, dall’altra vengono tagliati come li portavano i mohicani.

Sostenitrici di questo look, la bionda cantante Emma e Alice Dellal, top model del marchio Chanel.

La treccia rientra nella categoria del capello romantico, che addolcisce lo guardo. Non piace molto nella sua linea semplice, ma è decisamente di tendenza nelle versioni più elaborate: a lisca di pesce, arrotolata intorno alla testa come una coroncina, multipla e congiunta ad altre trecce.

Per sintetizzare, vorremmo suggerire come testimonial dell’anno la giovane pop singer Rita Ora, che offre su una sola testa davvero tanto di quello che è di moda nel 2013: la crescita nera all’attaccatura dei capelli, un colore non adatto alla propria carnagione e sopracciglia, e una sorprendente treccia a incorniciare il tutto. Apprezziamo il coraggio.