I tipici vicoli di Volterra

Volterra – città di storia e cultura in Toscana

Si dice che tra le cose più affascinanti ci sia il viaggiare.

Si dice che tra le cose più affascinanti ci sia il viaggiare.

E proprio viaggiando ho scoperto una città alla quale mi sono subito legata, semplicemente perché è impossibile non farlo.
Volterra è uno dei luoghi più suggestivi della Toscana: con i suoi vicoli, i suoi colori caldi come la terra ti avvolge e ti coccola, lasciando la sensazione di essere a casa, la tua pur lontana che sia.
Colpisce subito l’atmosfera che vi si respira: sembra quasi di vivere in un’epoca passata, un po’ nel Medioevo un po’ in epoca etrusca.
A regalare questa sensazione sono le mura che la circondano, la struttura della città, la sua storia che si respira ovunque ci si volti.
Il centro storico è un gioiello medievale: spicca su tutto il palazzo dei Priori del XIII secolo che fa da protagonista nell’omonima piazza. Si erge, alto e fiero, a osservare quello che all’ombra della sua mole e nelle vie circostanti, vivaci ad ogni ora anche grazie ai numerosi turisti.
Continuando a passeggiare, tappa obbligatoria è una visita ai negozi che vendono alabastro, la pietra estratta e lavorata proprio a Volterra.
Dettaglio da tenere presente soprattutto per le buone forchette è la cucina di Volterra, che riprende i sapori e gli odori decisi e naturali della Toscana. Dà il meglio di sé durante l’autunno quando la campagna regala i suoi prodotti migliori come la selvaggina, i tartufi e i funghi. Tra i piatti tradizionali da gustare ci sono la zuppa, la trippa, le pappardelle con lepre e cinghiale, i formaggi.

Per chi fosse, invece, più interessato alla cultura, in città si può visitare una bella pinacoteca nota in particolare per La deposizione della Croce, dipinto del Rosso Fiorentino, una biblioteca che custodisce volumi antichi di particolare pregio, un museo civico ed etrusco e gli scavi etruschi.
Molto attiva anche nelle espressioni artistiche di vario genere, Volterra organizza numerose manifestazioni come Volterra Teatro, festival multidisciplinare che si svolge nelle ultime due settimane di luglio e Volterra Jazz nelle prime due settimane di agosto. Tra gli eventi folcloristici dell’agosto toscano (terza e quarta domenica) c’è la rievocazione medievale A.D 1398.

I più giovani, invece, conosceranno sicuramente la città attraverso le parole della scrittrice Stephenie Meyer che nel suo New Moon ha ambientato alcune scene della saga d’amore tra Bella e il vampiro Edward Cullen proprio tra le mura di Volterra.
Finisce il viaggio a Volterra e ritorno a casa sempre più sicura che non si possano racchiudere la storia e l’atmosfera particolare che si respira tra le sue mura in poche righe. Perché Volterra è sensazioni, emozioni, sapori da vivere.

 

Laura Rossiello
Dal blog L’equilibrista