Torre Almonte – dimora di fascino nel cuore dell’Umbria

Per raggiungerla ci si lascia trasportare da strade morbide come curve femminili, che si arrampicano su colline gentili, sfiorano campi coltivati a grano e incrociano qualche cavallo al pascolo.

Per raggiungerla ci si lascia trasportare da strade morbide come curve femminili, che si arrampicano su colline gentili, sfiorano campi coltivati a grano e incrociano qualche cavallo al pascolo.

Siamo in Umbria e questo è il paesaggio meraviglioso che porta e circonda la meta del viaggio: Torre Almonte, Residenza d’Epoca di Frontignano, minuscola frazione di Todi.


Torre Almonte è un’antica roccaforte del XIII secolo, posta sulla sommità di una collina: lì, da sempre, a proteggere in compagnia delle molte altre torri che punteggiano il territorio circostante, la bella Todi e la sua posizione strategica nella media Valle del Tevere.
Il castello, sottoposto a vincolo di tutela fin dal 1954, è stato recentemente restaurato grazie alla lungimiranza della proprietaria, milanese di nascita e umbra per amore, con criteri rigorosamente filologici, e trasformato in un’affascinante dimora di charme.
La struttura è costituita da un nucleo primitivo, una torre quadrata eretta alla fine del XII secolo, che è stato ampliato nel Trecento e all’interno ha mantenuto le fonti di luce trecentesche, oltre alle caratteristiche di una sistemazione degli spazi sette-ottocenteschi.
L’edificio di Torre Almonte compare, maestoso e un po’ severo, alla fine di un lungo viale di accesso, reso ombroso da due filari di eleganti cipressi secolari. Tutto intorno cespugli di rose antiche e un piccolo oratorio settecentesco recentemente restaurato – perfetto per un matrimonio tra pochi intimi, per esempio.
Praticamente un innamoramento a prima vista. E ancora non siamo entrati nella torre.
Qui, varcato il classico portone fiabesco in legno massiccio, la sorpresa lascia senza fiato.

Un vero doppio sogno tra medioevo e design, come amano ricordare a Torre Almonte.

E, in effetti, ciò che più colpisce degli interni è il contrasto.

Un contrasto sapiente e di grande stile, che mescola con sorprendente buon gusto pezzi che hanno fatto la storia del design contemporaneo con antichi mobili di famiglia, in ambienti che mantengono intatte le strutture originarie di travi a vista, camini in pietra e pavimenti in cotto.

Il risultato è un interior design molto accogliente e moderno, che non perde però il contatto con una storia millenaria.
Nei cinque piani della torre d’avvistamento, che culmina con una spettacolare terrazza panoramica a 24 metri di altezza (praticamente una cartolina dal vivo sulla bella campagna umbra), si può soggiornare in suite o in appartamenti, a seconda del tipo di vacanza e del numero di persone.


La colazione (Torre Almonte offre un servizio di B&B di lusso), si fa al pian terreno, mangiando marmellate biologiche prodotte da una vicina azienda agricola su un lungo tavolo di legno creato da un artigiano locale recuperando le travi del quinto piano dell’edificio che non erano più utilizzabili. Perché qui tutto ha una storia da raccontare.

Le due suite, perfette per una fuga romantica, si trovano al secondo piano della torre.
Il cuore della Suite Rossa è Il grande salone con pezzi d’arte e di design, un luogo piacevole per chiacchierare, passare del tempo e sorseggiare tisane o drink. La camera matrimoniale sui toni del rosso è particolarmente suggestiva sia per l’importante letto dell’800 impreziosito da un bel rosone raffigurante una giovane donna con fiori, sia per gli originali decori del soffitto.
Il candore degli arredi e dei decori e una camera matrimoniale con letto originale dell’Ottocento king size sono i plus della Suite Bianca. Il salotto per la lettura può all’occorrenza diventare una comoda camera da letto. Il bagno grande e luminoso offre una grande doccia e una vasca idromassaggio jacuzzi.
L’appartamento Oro, al terzo piano, può ospitare molto comodamente 4 persone. Il suo grande salone con camino è arredato con interessanti pezzi di design classico come i divani di Le Corbusie e le famosissime sedie Wassily.

La cucina completamente attrezzata è dotata di un grande bancone da lavoro che consente di cucinare e di avere gli spazi adatti anche per organizzare interessanti corsi di cucina. Le due spaziose camere da letto matrimoniali e i due bagni (uno con doccia e uno con vasca e doccia idromassaggio/sauna) sono la ciliegina sulla torta.
All’ultimo piano si trova l’appartamento Azzurro, il più luminoso e panoramico. Molto comodo per quattro persone, è composto da due camere matrimoniali (una con letto alla francese) e da una coloratissima cucina completamente attrezzata dove, volendo, si può invitare uno chef a domicilio per una cena umbra home made.
L’ampio salone è reso di grande effetto dal doppio divano bianco posto davanti al bel camino in pietra serena.

I due bagni sono molto originali sia per gli arredi di Starck sia per i rivestimenti in mosaico pietra di Orvieto. Il primo, più piccolo, ha una confortevole doccia; il secondo, molto grande, vanta doppio lavabo, vasca idromassaggio jacuzzi e doccia Tatami per due persone.


Per rilassarsi basterebbe fare un giro nel giardino, che alterna prati assolati a piccoli salotti circondati da lavanda in fiore, ma a Torre Almonte non manca proprio nulla, neppure una piscina outdoor panoramica affacciata sulla campagna: gli architetti nel disegnare la sua forma hanno voluto creare un elemento architettonico che si armonizzasse con l’ uliveto e il frutteto circostante e che consentisse di nuotare agevolmente.

Un punto privilegiato per ammirare il paesaggio e per godere del sole nella più assoluta privacy.
Per soggiornare a Torre Almonte si può scegliere uno dei pacchetti vacanza, come Weekend Romantico (con colazione in camera e champagne), Settimana Light (due notti in omaggio) o Relax e Charme in Torre (una notte in omaggio su tre).

 

Residenza d’epoca Torre Almonte
Frazione Frontignano 1 – 06059 Todi (PG)
Umbria – Italia
Tel. +39 075 8852560 | Cell: +39 333 4929586
E-mail: info@torrealmonte.com

 

 

Caterina La Grotteria