Libri da leggere in vacanza – La ricetta dell’assassino

Uno dei ristoranti piú chic di Oslo, una casa da rivista di arredamento, una moglie giovane e bellissima, una fama internazionale: Brede Ziegler aveva tutto. Almeno fino a quando non venne trovato, assassinato.

Uno dei ristoranti piú chic di Oslo, una casa da rivista di arredamento, una moglie giovane e bellissima, una fama internazionale: Brede Ziegler aveva tutto. Almeno fino a quando non venne trovato, assassinato.

A distanza di un anno da Il ricatto, torna a far compagnia ai lettori italiani Hanne Wilhelmsen, nella sua nuova avventura La ricetta dell’assassino. Il personaggio più famoso della scrittrice norvegese Anne Holt arriva quindi anche in Italia all’episodio numero sei della serie che sta facendo impazzire i Paesi Scandinavi, dove è giunta a otto volumi, per ora.
In questa romanzo, la vicenda prende il via dall’omicidio del famoso chef Brede Ziegler, vera stella dei fornelli norvegesi. Un omicidio che si tinge subito di mistero.

L’ispettore Billy T. e la squadra Omicidi si ritrovano per le mani un caso difficile e a dir poco scottante. Ziegler di nemici se n’era fatti parecchi, e addirittura è stato “ucciso” due volte: prima con un raffinato coltello da cucina e quindi con un farmaco in dose letale.

Brede Ziegler era un personaggio molto ben introdotto nella mondanità locale, eppure nessuno sembra avere informazioni attendibili sulla sua vita privata o su come si sia fatto strada. Anzi, l’uomo pareva sempre eludere chi cercasse notizie su di lui, trasformandosi continuamente.
Con un puzzle fatto di testimoni tutt’altro che collaborativi, contrabbando di vini, eredità milionarie, malavita organizzata e un passato oscuro, forse Hanne Wilhelmsen potrebbe dare una mano. Ma Hanne sta ancora elaborando la morte della sua compagna e non è pronta per riprendere la vita di prima. O forse non vuole affatto farlo.
Scritto in collaborazione con Berit Reiss-Andersen, La ricetta dell’assassino è pubblicato in Italia da Einaudi.