Bandiere Blu 2013 – il mare più pulito in Italia

Il mare italiano? Gode di buona salute, secondo la Fondazione per l’educazione ambientale Italia (Fee) che, come tutti gli anni, ha pubblicato la lista dei lidi più belli e puliti del Paese, premiati come Bandiere Blu 2013.

Il mare italiano? Gode di buona salute, secondo la Fondazione per l’educazione ambientale Italia (Fee) che, come tutti gli anni, ha pubblicato la lista dei lidi più belli e puliti del Paese, premiati come Bandiere Blu 2013.

Sono 135 le località (e ben 248 le spiagge) che si sono meritate l’ambito “stendardo” blu sinonimo di lidi incontaminati e di una qualità del soggiorno eccellente.

Imbattibile, anche quest’anno, la Liguria che guida la classifica con 20 località, tra le quali due nuove mete e tante riconferme. Tra le new entry c’è Sanremo, che vanta lidi incontaminati, una bella pista ciclabile che percorre tutta la costa fino a San Lorenzo al Mare e tanti borghi medievali da visitare nell’entroterra alle sue spalle.

 

Seguono a poca distanza le Marche, che con 18 spiagge incoronate vedono finalmente riconosciuti l’impegno e la bellezza di luoghi come Gabicce Mare e Pesaro.

La vista è imperdibile per la prima, con il promontorio che sovrasta la città e permette di gettare uno sguardo sull’acqua chiara delle coste, tra invitanti insenature, anfratti e calette adagiate su specchi di mare.
Non solo un mare certificato, invece, a Pesaro, la città di Gioacchino Rossini, che permette così di unire ai tuffi un percorso culturale alla scoperta dei luoghi de Il Barbiere di Siviglia, tra eleganti palazzi d’epoca, cattedrali e pregiate opere contemporanee.

 

Terzo posto per la Toscana che si aggiudica 17 bandierine blu.

Tra le mete da visitare questa estate ci sono Principina di Grosseto e Monte Argentario. Due località differenti tra loro, ma entrambe di grande bellezza. La prima è una spiaggia di sabbia fine immersa in una pineta, confinante con il Parco Naturale della Maremma e con Marina di Grosseto. La seconda è un promontorio verde e selvaggio che cala a picco sul mare, dal quale l’omonimo comune prende la denominazione, famoso perché qui si trovano alcune delle spiagge più spettacolari e intatte di tutta la regione.

Niente male la Campania, che si assesta a quota 13: lungo tutta la Costiera Amalfitana da Amalfi a Sorrento passando per Positano, qui si parla di veri e propri angoli di paradiso, spiagge che sono il nostro emblema in tutto il mondo, mete da scegliere per una vera vacanza all’italiana, shopping compreso.

In classifica anche l’Emilia Romagna, con Milano Marittima, la più modaiola delle sue località balneari a gran sorpresa però anche verde e pulita: ci sono alcuni dei più esclusivi beach club della Riviera, ma anche una lussureggiante pineta perfetta per gli amanti dello sport e del relax e una lista pressoché interminabile di street bar e discoteche amate dai più giovani.

Di gran moda, soprattutto per un target più adulto, Santa Teresa di Gallura, una delle 7 premiate di Sardegna. Il bel paese, il più settentrionale dell’isola, è una meta ideale per una vacanza di stile in versione slow: famoso per le sue chilometriche spiagge di sabbia bianca, ha un centro molto piacevole e vivace, che ha il suo cuore nella splendida piazza quadrata, luogo ideale per lo "struscio" e per gli aperitivi serali.
Il Veneto quest’anno potrà vantare 6 riconoscimenti, tra i quali spicca il magnifico Lido di Venezia: la lingua di terra famosa per il Festival del Cinema e legatissima alla Serenissima offre infatti ben 12 chilometri di sabbia e casette color pastello, tra scorci tranquilli dove godere del piacere del primo tuffo e del sole di inizio estate.

Ultima ma non ultima la Sicilia, con le isole Eolie, piene di calette incontaminate e di scorci mozzafiato che sono il simbolo stesso della bellezza del Mediterraneo.

È bene ricordare che tutte le località che meritano la Bandiera Blu sono equiparabili tra di loro: non esiste un primo classificato e neppure l’ultimo della fila. Chi vuole aggiudicarsi l’onorificenza, deve provare di avere acque eccellenti, una perfetta rete fognaria, fare raccolta differenziata, avere spiagge dotate di tutti i servizi e personale addetto al salvataggio. E aver provveduto all’abbattimento delle barriere architettoniche.

Scopri le Bandiere Blu 2014.