Bernardo Bertolucci

Bernardo Bertolucci premiato dall’American Academy in Rome

“A nome dell’American Academy in Rome – ha dichiarato Adele Chatfield-Taylor, presidente e amministratore delegato dell’American Academy in Rome – sono fiera di conferire la McKim Medal 2013 al Maestro Bernardo Bertolucci".

“A nome dell’American Academy in Rome – ha dichiarato Adele Chatfield-Taylor, presidente e amministratore delegato dell’American Academy in Rome – sono fiera di conferire la McKim Medal 2013 al Maestro Bernardo Bertolucci".

"Uno dei registi più influenti del nostro tempo – ha continuato Chatfield-Taylor – nel corso della sua carriera, ha sfidato l’industria cinematografica, esplorando in modo del tutto innovativo, temi mai trattati prima riguardanti la complessità dell’animo e della condizione umana. Sono grata ai mecenati americani ed italiani e agli sponsor, che anno dopo anno rendono possibile l’organizzazione e il conferimento di questo premio ma soprattutto permettono l’assegnazione delle annuali borse di studio che l’American Academy in Rome mette a disposizione”.

È stato acclamato così, lunedì 27 maggio a Roma nella prestigiosa cornice di Villa Aurelia, nel corso dell’American Academy in Rome, il grande regista Bernardo Bertolucci destinatario del prestigioso Premio McKim 2013.

Un premio che vuole rendere omaggio alle personalità che si sono distinte per le loro particolari doti nelle arti, nella letteratura e nel loro lavoro in tutto il mondo, con particolare riguardo al rapporto tra Italia e Stati Uniti. In pratica è il ritratto del regista, sceneggiatore e produttore di origine parmense, 72 anni, che esordì con Pasolini e che ha regalato alla storia del cinema mondiale capolavori indiscussi e sempre coraggiosi, come L’Ultimo Imperatore, Ultimo tango a Parigi, Novecento e The Dreamers, solo per citarne alcuni.

In passato hanno ricevuto l’onorificenza personalità di primo piano della storia italiana, come Umberto Eco, Ennio Morricone, Riccardo Muti, Luigi Ontani, Miuccia Prada, Renzo Piano, CyTwombly e Franco Zeffirelli.

Una serata benefica, quindi, quella che si è tenuta a Roma, i cui proventi saranno utilizzati per offrire a trenta artisti italiani l’opportunità di entrare a far parte dell’American Academy e per sovvenzionare il programma di scambio per ricercatori in discipline umanistiche tra la Scuola Normale Superiore di Pisa e l’American Academy in Rome stessa.
A consegnare il premio è stata Tea Falco, bella attrice catanese protagonista-rivelazione dell’ultimo film del maestro, Io e te e ribattezzata la nuova musa di Bertolucci.