Alchemy, il nuovo spettacolo di Momix

Alchimia è un termine che difficilmente trova concreto appello alla conoscenza del singolo per intangibile e lontano utilizzo, ma che evoca comunque al mistico mondo della magia.

Alchimia è un termine che difficilmente trova concreto appello alla conoscenza del singolo per intangibile e lontano utilizzo, ma che evoca comunque al mistico mondo della magia.

Esso infatti identifica un antico sistema filosofico esoterico che trattava di svariate discipline umanistiche e che, con la nascita della scienza moderna, si perse nei meandri della storia. Ma oggi siamo pronti a dare nuova vita a questo termine ascetico, che dal 26 febbraio diverrà sinonimo di danza e creatività. Dall’eclettica mano di Moses Pendleton, pluripremiato danzatore e coreografo statunitense, nasce Alchemy, uno spettacolo a 360° sul mondo della natura nella sua accezione più surreale e immateriale in grado di scatenare sensazioni uniche a tutti gli spettatori.

La sala del Teatro Nuovo a Milano sarà animata, per un mese, dalla forza della narrazione artistica dove danza e perfezione d’esecuzione saranno in grado di raccontare i quattro elementi – terra, aria, fuoco, acqua – rivisitati e fusi tra loro nel creare ambientazioni utopiche e fuori dall’immaginario comune, capaci di risvegliare l’antico pensiero alchemico.

 

L’arte dell’achimia e l’alchimia dell’arte trasposti sul palcoscenico da Moses Pendleton, inesauribile mente creativa capace di legare ancora una volta il suo capolavoro con la maestria d’esecuzione dei Momix. Non solo compagnia di ballerini esperti, ma una “famiglia d’arte”, danzatori-illusionisti che sotto la capace direzione del coreografo, sanno dare vita a opere di estrema complessità. I Momix come parti inscindibili del dna, si fondono con l’oggetto di rappresentazione dandone un’immagine unica e veritiera, trasportando lo spettatore all’interno della narrazione e catturando tutti i sensi con un trasporto indescrivibile. L’inimitabile capacità di evocare un mondo di immagini surreali facendo interagire corpi umani, costumi, attrezzi, giochi di luce danno modo allo spettatore di prendere parte a performance coinvolgenti sotto ogni punto di vista.

 

Dal 26 febbraio al 24 marzo l’appuntamento è a Milano, il tour proseguirà poi a Lucca e Brescia. Per informazioni su orari, costi e prenotazioni info@teatronuovo.it; oppure www.ticketone.it.

 

Veronica Bernardi