Matera, città dei Sassi

Matera, secondo capoluogo di provincia della Basilicata, è una meravigliosa città il cui centro storico è noto come i Sassi.

Il Sasso "Caveoso" ed il Sasso "Barisano", insieme al rione "Civita", formano una complessa rete urbana.

Matera, secondo capoluogo di provincia della Basilicata, è una meravigliosa città il cui centro storico è noto come i Sassi.

Il Sasso "Caveoso" ed il Sasso "Barisano", insieme al rione "Civita", formano una complessa rete urbana.

Iscritti nella lista dei patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO nel 1993, i “Sassi” sono grotte artificiali di forma regolare scavate nel friabile tufo calcareo, raggruppate in un labirinto percorso da strade strette e gradinate, talvolta sostenute dalle case sottostanti.

I Sassi sono davvero un paesaggio culturale, per citare la definizione con cui sono stati accolti nel Patrimonio mondiale dell’Unesco. Il Sasso Barisano, girato a nord-ovest sull’orlo della rupe, se si prende come riferimento la Civita, fulcro della città vecchia, è il più ricco di portali scolpiti e fregi che ne nascondono il cuore sotterraneo. Il Sasso Caveoso, che guarda invece a sud, è disposto come un anfiteatro romano, con le case-grotte che scendono a gradoni, e prende forse il nome dalle cave e dai teatri classici. 

 Visitare Matera in un pomeriggio primaverile è un’esperienza meravigliosa, contraddistinta da colori intensi e suoni particolari. Campane, musiche e voci si inseguono ricordando come la città viva sin dall’età della pietra e si ricordi di migliaia di emozioni.

La città è facilmente raggiungibile in aereo atterrando a Bari, oppure in auto percorrendo la SS407 Basentana.