Bordeaux in un week-end

La città più bella di Francia, più francese di Parigi, e con una densità di ristoranti per metroquadro da far invidia a Roma, è da qualche mese comodamente raggiungibile grazie a EasyJet. Questo rende possibile visitare in poche ore (consigliate 72, per non impiccarsi con i tempi) la città e gli chateau immediatamente circostanti.

La città più bella di Francia, più francese di Parigi, e con una densità di ristoranti per metroquadro da far invidia a Roma, è da qualche mese comodamente raggiungibile grazie a EasyJet. Questo rende possibile visitare in poche ore (consigliate 72, per non impiccarsi con i tempi) la città e gli chateau immediatamente circostanti.

La città vecchia, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, si gira a piedi con grande piacere.

Bordeaux è sin dal 12esimo secolo uno dei principali centri mondiali di commercio del vino, e il locale ufficio del turismo organizza cinque diverse Strade del Vino per i visitatori, dalla Strada degli Chateaux, nel Medoc, alla Strada dei Grappoli, dedicata ai dolci Sauterne.

Organizzandosi per tempo, si può fare un tour utilizzando solo gli efficienti mezzi pubblici (con qualche breve passeggiata), ma con qualche giorno in più a disposizione consigliamo di affittare un’auto e di spingersi fino al mare o alla città di Langon.

Prosegui la lettura con Dieci cose da fare a Bordeaux