LOVE L’Arte contemporanea incontra l’amore… a Milano

Grande successo di pubblico, soprattutto tra i giovanissimi, per la mostra LOVE, alla Permanente di Milano fino al 23 luglio 2017.

 

 

E se LOVE L'Arte contemporanea incontra l'amore fa storcere il naso ai puristi dell’arte, ben venga un evento capace di attrarre tra le mura di un museo anche chi non ci aveva mai messo piede.

Dopo la tappa romana appena conclusa, LOVE, la mostra rivelazione dell’anno, è approdata a Milano per raccontare anche ai milanesi la grande sfida dell’amore visto con gli occhi di alcuni dei più emblematici artisti contemporanei.

Milano, per il suo carattere contemporaneo e fashion, non poteva che essere la sede naturale per il prosieguo del progetto e le sale espositive del Museo della Permanente sono state ritenute le più adatte ad accogliere il progetto.
In esposizione 39 opere – tra le quali alcune grandi installazioni - che compongono un insolito racconto sull’amore, tema universale ancora vivido e vincente.

 

 

Yayoi Kusama, Tom Wesselmann, Andy Warhol, Robert Indiana, Gilbert & George, Francesco Vezzoli, Tracey Emin, Marc Quinn, Francesco Clemente, Joana Vasconcelos e molti altri sono gli artisti chiamati a raccolta da Danilo Eccher per raccontarci l’amore dal loro punto di vista, tracciando un percorso artistico fortemente emotivo, curato con sapienza e creatività da Danilo Eccher.
Tra le opere iconiche, Love di Robert Indiana - un quadrato di lettere che dagli anni ’60 risiede nell’immaginario collettivo di tutti; Smoker #3 (3-D) di Tom Wesselmann, l’intramontabile One Multicoloured Marilyn (Reversal Series) di Andy Warhol e il pulsante Coração Independente Vermelho #3 (PA) di Joana Vasconcelos.
Un’opera nell’opera alla mostra LOVE di Milano: i visitatori sono invitati a lasciare la propria testimonianza all’interno del percorso espositivo, creando un’opera d’arte nuova, che crescerà giorno dopo giorno insieme alla mostra.

 

 

Condividi su Facebook