BIO.it – biocucina mediterranea nel nuovo ristorante milanese

Il nome è decisamente 2.0BIO.it – ma l’anima è antica e nasce dal desiderio di portare avanti i valori autentici di una cucina fatta con amore e con cura, come una volta.

Il nuovo ristorante milanese da poco aperto nell'area Isola del quartiere di Porta Nuova, proprio sotto la torre del Bosco Verticale, il pluripremiato grattacielo progettato da Stefano Boeri, punta su una cucina mediterranea e stagionale, sana ma golosa, in uno spazio grande e luminoso, arredato con un occhio alla naturalità e all’eocostenibilità (tanto legno di recupero, colori chiari, tanto verde, gigantografie di frutta e verdura alle pareti).

Ogni settimana il menu BIO.it cambia, ma la cucina rimane sempre “nostrana”, realizzata con materie prime di alta qualità ed esclusivamente bio, e un menù di ricette studiate di volta in volta non solo per avere i giusti valori nutrizionali, ma soprattutto per soddisfare anche golosi e palati esigenti, non solo salutisti.

Qui tutto ciò che si mangia è per davvero rigorosamente biologico: tutte le materie prime sono certificate secondo il regolamento comunitario da CCPB, organismo di controllo dei prodotti agroalimentari e “no food” ottenuti nel settore della produzione biologica ed eco-sostenibile.

Aperto tutti i giorni dalle 7 alle 22, BIO.it offre anche un servizio take away e un corner per l’acquisto di prodotti Biotalia, gli stessi utilizzati in cucina, dal pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop al paté di zucchine presentato al Salone Anuga di Colonia, ma anche cereali e zuppe di legumi, o gli infusi di limone, arancia, basilico e peperoncino pressati a freddo in olio extra vergine d’oliva biologico.

Durante il weekend c’è il pranzo della domenica e persino un servizio pic-nic, che prepara cestini per le scampagnate in famiglia.

Gli spazi del ristorante si sviluppano su una pianta articolata e suddivisa in due ambienti distinti che si snodano in un’area indoor di 140 m2 circa e un dehor di 70 m2, delimitato da vetrate. Di fronte all’ingresso, su Piazza de Castilla, si possono ammirare le torri del bosco verticale e il giardino d’inverno circondato e coperto da vetrate.

Estremamente importante, sia all’esterno sia all’interno del ristorante, è la presenza di elementi naturali: i contenitori di essenze e piante aromatiche sono parte integrante della struttura dei tavoli e raccontano il mix tra funzionalità ed estrosa originalità; all’interno la presenza di vasi capovolti a caduta dall’alto, realizzati in plastica riciclata, testimonia la vena artistica dell’architetto.

 

 

 

 

 

 

Condividi su Facebook