A Human Adventure – a Milano la mostra della NASA sull’avventura dell’uomo nello Spazio

Fino al 4 marzo 2018 si potrà visitare a Milano nello Spazio Ventura XV “NASA - A Human Adventure”, la mostra sullo spazio, per la prima volta in Italia.

 

La mostra A Human Adventure è un viaggio di conquiste e di scoperte che si estende per 1500 metri quadri, tra razzi, Space Shuttle, Lunar Rover, Simulatore di centrifuga spaziale, in un percorso didattico ed emozionante, scientifico e immersivo, che va dal primo lancio nello spazio ai giorni nostri e che presenta circa 300 manufatti originali provenienti dai programmi spaziali NASA, la maggior parte in prestito dal Cosmosphere International Science Education Center e dallo Space Museum e dal U.S. Space & Rocket Center, molti dei quali sono stati nello spazio.

D’altra parte, da quella notte tra il 20 e il 21 luglio 1969 quando Neil Armstrong e “Buzz” Aldrin passeggiarono per la prima volta sulla Luna tenendo letteralmente inchiodate al televisore circa 900 milioni di persone, il fascino dello spazio non ha mai smesso di affascinare generazioni e generazioni di bambini, uomini e donne.
L’emozione di chi assistette a quell’evento prevalse per qualche giorno su ogni cosa: dal giorno del decollo dell’Apollo 11 fu davvero come se tutto, anche in Italia, ruotasse intorno alla Luna. Nelle scuole e nei bar non si parlava d’altro. I negozi, con le vetrine rigorosamente a tema, ottennero il permesso di tenere accesa la tv anche durante l’orario di apertura e al carcere di Roma il ministero concesse 600 apparecchi in prestito. In quella notte non ci furono furti né rapine: a Milano il centralino della polizia squillò solo 2 volte e a Bologna e Roma il copione non fu diverso.

 

 

Lo sbarco sulla Luna ci rende ancora capaci di sognare mondi migliori, universi senza fine, dove buchi neri e remote galassie rendono tutto possibile, meraviglioso, visionario perché da sempre lo spazio e il cosmo, con i suoi misteri e le sue scoperte, affascina chiunque di noi, scienziati e uomini comuni, laici e religiosi, sognatori e scettici.

Le imprese degli astronauti, ne è la riprova l’ultimo viaggio spaziale di Samantha Cristoforetti, hanno fatto desiderare ai “bimbi” di tutte le età di diventare astronauti. E se per la maggior parte di noi è rimasto solo un sogno, ora con la mostra A Human Adventure avremo comunque la possibilità di vedere quel mondo da vicino, di entrarne a far parte anche se per poche ore.

 

 

L’esposizione racconta la fantastica storia della National Aeronautics and Space Administration, per tutti la NASA, e le sue incredibili conquiste ottenute nei voli e nelle esplorazioni spaziali.
I visitatori dello Spazio Ventura XV potranno ammirare le splendide astronavi costruite dalla NASA e scoprire le storie delle persone che vi sono state a bordo o che le hanno progettate e costruite, come per esempio un enorme modello in scala del gigantesco razzo lunare Saturn V o la replica fedele della pioneristica navicella Mercury con la quale venivano condotte le prime missioni spaziali.
Ma i visitatori della mostra A Human Adventure potranno anche sperimentare una simulazione di volo a “bordo” del Mercury Liberty Bell 7 dove si trovava l’astronauta, Gus Grissom. Il simulatore “G-Force - Astronaut Trainer” sarà per il pubblico come una sorta di grande salto adrenalinico, proprio grazie alla forza di gravità generata.
Attraverso 6 sezioni (Gantry Entrance, Sognatori, La Corsa allo Spazio, Pionieri, Resistenza e Innovazione), si verrà catapultati in una delle storie più affascinanti e ambiziose dell’uomo, la scoperta dello spazio in un’esperienza indimenticabile che inizia fin dall’ingresso, quando si dovrà attraversare una passerella, la stessa che gli astronauti della NASA percorrono prima di salire a bordo del Saturn V e la stessa sulla quale, nella notte del 7 dicembre 1972, camminarono tre astronauti dell’Apollo 17 per atterrare sulla Luna.
Nello spazio ci sono da sempre i nostri sogni più belli e tutto il metallo presente in mostra, apparentemente freddo e muto, incredibilmente non fa altro che ricordarcelo.

 

 

 

Foto 1: Passeggiata nello spazio

Foto 2: Il lancio del Space Shuttle, Photo courtesy of NASA

Foto 3: Modulo di comando dell’Apollo, Photo courtesyofJohnNurminenEvents B.V.

Foto 4: La sezione “Innovazione”, Photo courtesy of John Nurminen Events B.V.

 

Condividi su Facebook