Sydney – cosa fare e cosa vedere in città

Sydney è la più grande città dell’Australia e il luogo dove, nel gennaio del 1788, venne fondata la colonia penale britannica del Nuovo Galles del Sud.

 

Da allora ne è passata di acqua sotto i ponti e Sydney è diventata una metropoli cosmopolita e multietnica, famosa e amata in tutto il mondo, per le sue immense spiagge (sono più di 120) tra le quale Bondi Beach, oltre che il centro economico del Paese.
Costruita sulle rive del magnifico Port Jackson, il porto naturale più grande del mondo, Sydney si affaccia sull'Oceano Pacifico, circondata dalle Blue Mountains.

Divisa in due zone principali, a Sydney i quartieri più antichi si trovano nella zona del Cumberland Plain mentre l'Hornsby Plateu (o North Shore), nella parte a nord della città, è un'aerea leggermente sopraelevata che ospita i quartieri finanziari e residenziali, collegati al resto della città tramite l'Harbour Bridge. Lo skyline di Sydney che tutti noi conosciamo, quello dei grattacieli futuristici, si trova nel Central Business District (CBD), il cuore business della città. Qui si trovano gli edifici simbolo di Sydney, come la famosa famosissima Opera House, dichiarata Patrimonio Mondiale dell'Umanità dall'Unesco nel 2007, la World Tower e l'Australian Square.

 

La Baia di Sydney

La baia di Sydney è famosa ma in pochi sanno che si tratta di un parco nazionale, il Sydney Harbour National Park creato nel 1975 al fine di tutelare i tratti di bush che orlano il porto, ma anche per garantire agli abitanti un vero e proprio “polmone verde” urbano. Al suo interno annovera un ecosistema nel quale vivono molte specie di uccelli e animali, sentieri escursionistici, punti panoramici, ma anche alcuni siti storici e archeologici, come gli anfratti decorati da antiche incisioni rupestri realizzate dagli aborigeni. Nelle zone circostanti si estendono brughiere, boschi e foreste di eucalipto, con percorsi che consentono una facile esplorazione oltre alle numerose crociere panoramiche che permettono di ammirare le residenze affacciate sulla baia, parchi nazionali e le isole Shark, Clark, Rodd e Goat.

Costantemente attraversata da traghetti, yacht e barche a vele, la baia divide Sydney in una parte settentrionale e una meridionale, collegate tra di loro dall’Harbour Bridge e dall’Harbour Tunnel, ed è immediatamente riconoscibile grazie a monumenti simbolo come l’Opera House e il Circular Quay. Molti degli eventi più popolari della città si svolgono proprio nel Sydney Harbour National Park, dall’Australia Day alla regata Sydney-Hobart nel giorno di Santo Stefano. A Capodanno, dal Sydney Harbour Bridge, si può ammirare in cielo uno dei più splendidi spettacoli di fuochi d’artificio al mondo.

 

Cosa vedere a Sydney

Ovviamente, tra le cose da vedere a Sydney, non si può che partire dal Sydney Opera House, simbolo della città e di tutta l'Australia e costruito, non senza difficoltà e ostacoli, tra il 1959 e il 1973. Il capolavoro dell'architetto Jorn Utzon si trova a sul promontorio orientale del Circular Quay, in una posizione panoramica. Il suo famoso tetto, fotografato da migliaia di angolazioni diverse, è ispirato alle foglie di palma. Sydney Opera House ospita spettacoli teatrali, musica classica, balletti, prime cinematografiche e una stagione lirica da far invidia ai più blasonati teatri del Vecchio Continente.
The Rocks è la zona più antica di Sydney reinventata negli anni Settanta dall'industria edile e dal movimento dei sindacati. Oggi i suoi edifici in stile coloniale ospitano negozi d'antiquariato, gallerie d'arte e pub storici.
Tra i posti da scoprire a Sydney c’è senza dubbio il Sydney Fish Markets: situato sulla baia di Blackwattle, nel sobborgo occidentale di Pyrmot, è il posto perfetto per gustare frutti di mare freschissimi e tantissimi tipi di pesce.

 

Tra i musei da visitare a Sydney, mettete in lista il Museum of Sydney. Costruito nel luogo dove nel 1846 era stata eretta la prima sede del governo australiano , permette di fare un tuffo indietro nel passato e di scoprire com'era la Sydney del 1788.
L’arte contemporanea, invece, si dà appuntamento al Museum of Contemporary Art, ospitato in un elegante edificio in stile art déco di Circolar Quay. L’ingresso è gratuito e il programma di mostre ed eventi molto ricco.

 

Dove mangiare a Sydney

Quay Restaurant è uno dei ristoranti più rinomati d'Australia. Di giorno e di notte, offre panorami spettacolari sul Sydney Harbour Bridge e la Sydney Opera House. La filosofia di Quay, fondato nel 1988, coincide con quella del suo chef esecutivo, Peter Gilmore: offrire un'esperienza culinaria ispirata dalla diversità e bellezza della natura. Tra i ristoranti più premiati di tutta l'Australia, offre un menu capace di combinare armonicamente sapori e consistenza dei cibi per creare sensazionali degustazioni stagionali. L'eccezionale dessert "Snow Egg" del Quay Restaurant è assolutamente imperdibile.

 

Dove dormire a Sydney

Se siete viaggiatori del Nuovo Millennio e anche "Social victim", questo boutique hotel nel centro di Sydney fa al caso vostro. Si chiama 1888 ed è il primo Instagram Hotel d’Australia. Originariamente utilizzato come deposito per la lana, l’edificio, costruito nel 1888, è stato sottoposto a un accurato restauro ed oggi è una struttura di lusso che combina il fascino dello stile australiano con il design contemporaneo e i comfort moderni. Pareti di mattoni rossi lasciati a vista, travi in eucalipto originali e mobili in legno riciclato sono alcune delle note di stile dell’Hotel in cui si respira un’atmosfera di stile, moderna e vintage nello stesso tempo, proprio come l’App alla quale si ispira.
All’ingresso gli ospiti sono accolti da un’enorme cornice digitale su cui scorrono tutte le immagini scattate dai clienti e nella lobby c’è uno spazio interamente dedicato ai “selfie”.
Anche i muri delle 90 stanze sono tappezzate da foto Instagram dei clienti che in ogni camera hanno a disposizione un iPad e, ovviamente, il wifi gratis.
Ah, per scattare foto mozzafiato si può salire all’attico panoramico che regala inoltre una vista su tutta Sydney.

 

Quando andare a Sydney


I periodi migliori per visitare Sydney sono le stagioni intermedie, primavera e autunno e in particolare i mesi di marzo-aprile e di ottobre-novembre. Il clima di Sydney è temperato, con medie estive intorno ai 25°C.
Nelle giornate molto calde può raggiungere anche i 40°C, con un tasso di umidità molto elevato.
L'inverno, invece, è fresco più che freddo. Sydney è una città fatta apposta per chi ama il mare e la spiaggia: con i suoi 300 giorni di sole all’anno si può vivere perennemente abbronzati.

Leggi anche:

- Dieci cose da fare a Melbourne
- I posti più belli del mondo, Lake Hillier il lago rosa

- Roof Top Bar - Aperitivo sui grattacieli di Melbourne 
- Cliff House – la casa sulla scogliera in Australia

 

Condividi su Facebook