Yoga da brividi sul Tower Bridge

Chi l’ha detto che lo yoga non sia una pratica per persone che amano le emozioni forti?

 

 

Se anche voi siete fan dello yoga, una delle pratiche di benessere più antiche ed efficaci che l’uomo conosca, fondata sul concetto di rilassamento fisico e mentale, tipica della cultura religiosa dell'India dalla quale proviene…. Allacciate le cinture di sicurezza, perché la notizia che vi stiamo dando mette i brividi. Almeno a chi soffre di vertigini.

A Londra, che di stupirci non vuole smettere mai, la giornata dei salutisti inizia all’alba, con una lezione di Yoga Vinyasa flow, forma creativa di Hatha yoga fisicamente molto impegnativa perché richiede l’esecuzione in sequenza rapida delle posture consentendo l'allenamento di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato grado di concentrazione mentale.
Niente di strano, direte voi.

Non fosse per il fatto che queste classi di yoga si tengono sulla nuova passerella in vetro inaugurata da pochi mesi del Tower Bridge, a un’altezza di 42 metri dalle acque del Tamigi.

Il ponte simbolo di Londra si apre così allo yoga e lo trasforma in un’esperienza al cardiopalma: dal 16 febbraio, per un mese, tutti gli appassionati potranno partecipare all’alba a delle classi di vinyasa-flow sulla nuova passerella in vetro, inaugurata lo scorso novembre tra le due torri del ponte di Londra.

L’iniziativa (towerbridge.org), appena lanciata, ha riscosso un enorme successo, tanto che sono state tosto aggiunte altre date. Anche perché per gli amanti dello yoga l’occasione è troppo ghiotta per lasciarsela scappare: praticare il Saluto al Sole sospesi nel vuoto sulle acque del Tamigi mentre la città pian piano si risveglia da solo basta a riconciliarsi con il mondo.
Le lezioni sono tenute da Billie Woodcraft, uno degli istruttori di yoga più gettonati in città.

 

 

Leggi anche:

- Rimanere in forma con l’Antigravity yoga 

- Yoga o pilates?  

- Breakfast rave, i party mattutini per tenersi in forma  

 

 

Condividi su Facebook