Festival della Letteratura di Viaggio a Roma

Quattro giorni dedicati a incontri, racconti di viaggio, proiezioni, visite guidate e tanti ospiti competenti: torna a Roma, al Palazzo delle Esposizioni, il Festival della Letteratura di Viaggio, dal 26 al 29 settembre 2013.

Paesi ospiti d’onore in questa sesta edizione sono gli Stati Uniti e il Brasile, in onore dei quali verranno allestite le mostre Go West! La frontiera, il viaggio, l’immaginario, con le immagini di Timothy O’Sullivan sulla spedizione di George M. Wheeler svoltasi tra il 1871 e il 1874, e Brasile, antiche e nuove esplorazioni (all’Ambasciata del Brasile a Piazza Navona), con le fotografie d’epoca di Ermanno Stradelli, esploratore dell’Amazzonia alla fine dell’Ottocento, esposizione visitabile presso l’Ambasciata del Brasile.

La formula, ormai collaudata, richiama globetrotter, appassionati del genere Carnet de voyage e curiosi a caccia di storie dal mondo, raccontate attraverso il cinema, la musica, la fotografia, il giornalismo. E la geografia naturalmente. In programma, dunque, incontri, laboratori, proiezioni, visite guidate.

Molti gli ospiti, tra i quali Paolo Rumiz, Beppe Severgnini, Michele Serra, Federico Rampini, Sandro Veronesi, Lidia Ravera, Giuseppe Cederna, Paolo di Paolo e molti altri ancora.

Torna anche il tradizionale e atteso Laboratorio di Scrittura e Fotografia in viaggio, articolato in diversi incontri, con la partecipazione di giornalisti e photoeditor di importanti testate italiane.
Nuovo format, invece, per Raccontami una Storia: un contenitore aperto agli addetti ai lavori e non, come a esempio pittori, scultori e fotografi, ciascuno con una narrazione di viaggio da proporre al pubblico. Si parlerà, inoltre, degli itinerari culturali europei: quest’anno, in collaborazione con la Regione Toscana, l’incontro analizza vari aspetti culturali della Via Francigena e della Via Egnatia.

Il 24 settembre, come anticipazione del Festival, il Campidoglio ospiterà la 2° edizione del Premio Ryszard Kapuściński per il reportage, realizzato anche quest’anno in collaborazione con la Famiglia Kapuściński, Feltrinelli Editore e l’Istituto Polacco di Roma.
Tutti gli eventi sono a ingresso libero fino ad esaurimento posti, ad eccezione della mostra al Palazzo delle Esposizioni. Il programma completo è consultabile sul sito del Festival della letteratura di viaggio.

 

 

Condividi su Facebook