Mete esotiche e viaggi avventura: le destinazioni più belle per la luna di miele

Chi ama viaggiare e vuole una luna di miele on the road, spesso si lascia tentare dagli Stati Uniti: più di un viaggio, un mondo di avventure e di varietà.

Grandi metropoli, parchi incontaminati, isole da sogno, spazi immensi da affrontare rigorosamente in due.

Se siete amanti della natura allora non potete rinunciare a un tour tra i famosissimi parchi americani per una luna di miele all'insegna dell'avventura. Per esempio Yosemite, il parco californiano nato nel 1890 che occupa una valle posta in mezzo alla catena montuosa della Sierra Nevada. Dalla sua collocazione derivano le pareti ideali per i rocciatori più abili e l’incredibile “El Capitan”, il monolito in granito più grande del mondo.  Da non perdere le Yosemite Falls, le cascate più alte del paese, e il Mariposa Grove, dove si stagliano alcune centinaia di sequoie. 

Nella Death Valley, un deserto salato, si trova non solo il punto più basso di tutti gli Stati Uniti ma probabilmente anche quello più caldo. Il prosciugamento del lago che anticamente occupava questa antichissima valle ha lasciato una spessa crosta di sale sulle rocce.

Le cascate più famose del mondo si trovano a circa 700 km da New York e segnano con le loro acque il confine tra Stati Uniti e Canada; nate dall’incontro tra il Lago Eire e il Lago Ontario le Niagara Falls offrono al visitatore uno spettacolare fronte d’acqua lungo quasi mille metri e alto 60.

Attenzione, però, ricordate che per visitare le cose più interessanti ed evitare pericoli è bene avere con sé le mappe fornite dai Visitor Center e non uscire dai percorsi segnati; inoltre visto il numero limitato di posti letto nelle strutture all’interno dei parchi è consigliabile prenotare il soggiorno con un buon anticipo.

Anche se non è l’aspetto principale di chi sceglie di trascorrere qui la luna di miele, il Paese è in grado di offrire mete di tutto rispetto per chi è in cerca di relax e mare: prima di tutte le Hawaii. Il punto di partenza per la scoperta di queste isole è Honolulu: qui atterrano gli aerei provenienti da tutto il mondo.

Tornando sul continente, le spiagge di Santa Monica e Malibù, a poca distanza dal centro Los Angeles sono il paradiso dei surfisti e delle star e starlette in cerca di notorietà.

Impossibile, poi, non lasciarsi tentare dal fascino glamour di Miami Beach, la parte marittima dell’omonima cittadina; nella zona si frequentano anche le isole davanti alla baia, in particolar modo Key Biscarne. Tra le altre località della penisola sono da segnalare anche Fort Lauderdale, Palm Beach - dedicata agli amanti del golf - e la spiaggia dei surfisti di Daytona Beach.

Le grandi città americane si scelgono per visitare i musei e qualche monumento ma, soprattutto per lo shopping: pur senza aspettarsi articoli davvero caratteristici basta pronunciare qualche nome magico – Tiffany per esempio – per fugare ogni dubbio.

Senza dimenticare la tipica American Night, all’insegna di musica, cinema e teatro nelle principali capitali degli Stati Uniti, per accontentare i desideri di turisti e non.

 

Viaggio di nozze, con safari, in Sud Africa

Sarà perché ci sembra un continente così lontano e misterioso, sarà la voglia di avventura, ma un dato di fatto è certo: sempre più coppie scelgono come meta del loro primo viaggio con la fede al dito il Sud Africa. C’è chi dice sia l’Africa più bella, un mix irresistibile di natura, coste selvagge, culture antiche come il mondo, animali da avvistare durante i safari, grandi città e un’ospitalità che non conosce paragoni.

In genere, si consiglia un tour di due settimane – da organizzare bene prima della partenza – che permette di toccare i luoghi più belli di questo lembo di Africa meridionale.

A partire dal Parco Kruger: uno dei più famosi e più grandi al mondo, meravigliosa oasi di natura selvaggia che si estende su una superficie di circa 2 milioni di ettari (grande quanto il Veneto). Il paesaggio è di una bellezza mozzafiato: savane che si alternano a boscaglie, affioramenti rocciosi che improvvisamente svettano sulle praterie, un panorama infinito che si estende a perdita d’occhio. E poi gli animali: i veri protagonisti dello spettacolo naturale del parco sono loro, a partire dal re della savana, il leone bianco, ai quali dedicare ben più di un safari fotografico.

Per dormire, si sceglie un lodge: ce se sono tanti in genere ospitati in riserve private come il Ngala Safari Lodge, oasi dove farsi coccolare tra un tè pomeridiano e una cena a lume di candela aspettando lo spettacolare tramonto africano immersi nella natura. E il giorno dopo si riparte in fuoristrada alla ricerca dei Big Five. 

Altra meta impedibile è Mpumalanga: Il vasto altopiano su cui poggia Johannesburg precipita qui, lungo le scarpate orientali della catena montuosa del Drakensberg, per oltre 1000 metri, entro verdi gole e canyon. Vi si ammirano scenari mozzafiato: il God’s Window con le sue imponenti formazioni rocciose, il Three Rondavels e i singolari fenomeni erosivi del Bourke’s Luck Potholes. 

Il piccolo Regno dello Swaziland è una terra a sé, divisa dal resto del Sud Africa e caratterizzata da vaste foreste nella parte montuosa nord-occidentale e da sconfinate piantagioni di ananas a sud. Tradizioni e cerimonie trovano nelle danze uno dei punti di massima aggregazione. Interessanti anche i manufatti swazi: stuoie e cesti vegetali, oggetti in pietra saponaria, legno e pelle.

Il viaggio non può che concludersi a Cape Town: considerata tra le città più belle al mondo, è ricca di attrazioni naturali che si possono visitare con l’auto presa a noleggio in aeroporto. Il vecchio porto della città recentemente ristrutturato è diventato il cuore pulsante della vita della città con locali, ristoranti, negozi e divertimento. Solo qui si vive la vera mescolanza di stili e culture che contraddistingue questo Paese. Per dormire, la classe dello storico Reilly’s Rock Lodge, situato nel santuario faunistico di Mililwane ed inserito in un giardino botanico ricco di aloe e cicadi, potrebbe essere la sistemazione ideale. 

 

Luna di miele d’antan in crociera

La luna di miele in crociera ha un fascino aristocratico e un po’ retrò, unico nel suo genere.

Non è un caso, infatti, se la scelgono le più blasonate coppie reali e aristocratiche d’Europa, ieri come oggi: da Elisabetta II e Filippo d’Inghilterra a Carlo e Diana, dai reali danesi Frederick e Ingrid nel lontano 1948 ai più moderni Haakon e Mette-Marit di Norvegia nel 2001, passando per Grace Kelly e Ranieri di Monaco a bordo del mitico Deo Juvante II, regalo di nozze di Aristotele Onassis.

Ma sono sempre più numerose le coppie “normali” che scelgono la crociera come viaggio di nozze, per sentirsi regine e re per qualche giorno, su navi lussuose che solcano i mari del mondo, in un mix perfetto tra itinerari culturali e relax a bordo.

Costa Crociere, per esempio, propone incantevoli itinerari in Nord Europa con ben quattro navi, inclusa la raffinata Costa neoRomantica, per apprezzare da una prospettiva nuova il meglio delle capitali nordiche e dei fiordi norvegesi. Destinazioni insolite rispetto alle usuali mete da crociera, che permetteranno di scoprire con lentezza territori incontaminati e città dal fascino secolare. Gli scenari mozzafiato sono assicurati e anche l’accoglienza a bordo sarà indimenticabile, tra sedute nella splendida Samsara Spa, cene romantiche e gourmand e shopping.

 

Non una semplice crociera, ma un vero e proprio salto indietro nel tempo, all’epoca delle traversate transoceaniche, degli ottoni, delle vele spigate al vento degli oceani, dello charme antico e ricco di dettagli di un’avventura romantica in mare aperto: è quello che promette di realizzare un viaggio sui velieri Star Clippers. Si può scegliere tra numerose rotte: i Caraibi, la traversata transoceanica, Costa Rica e Panama, il Mediteranno e i mari del Nord. 

Durante questa insolita crociera ci sarà spazio anche per cene gourmet, magari a lume di candela, brindisi a base di champagne, rilassanti bagni in piscina, per serate a base di musica e per escursioni interessanti: mille modi per coccolarsi, rigenerarsi e divertirsi insieme al vostro fresco compagno di vita, trascorrendo una vacanza dal sapore d’antan.

 

Viaggio di nozze all’Eden: isole di Guadalupa, Polinesia e Maldive

Un paradiso naturale: non a caso l’arcipelago della Guadalupa nel mar dei Caraibi, è stato designato dall’Unesco Riserva Mondiale dellaBiosfera. 300 specie di alberi, 270 varietà di felci e 90 specie di orchidee, e poi 38 specie di uccelli, 17 specie di mammiferi, 300 km di sentieri nel cuore del Parco Nazionale della Guadalupa. Quale meta migliore per una vacanza romantica? Anche perché qui ci si rilassa in hotel da mille e una notte, ma si fanno anche tante attività sportive e si va alla scoperta della natura incontaminata e delle tradizioni autentiche degli isolani. Piacevolissimo il relax a due nelle spa: le Isole di Guadalupa, per chi non lo sapesse, sono famose come destinazione benessere, grazie anche delle sorgenti termali alimentate dalle acque calde del vulcano della Soufrière.

The Private Spa, nuovo raffinato spazio benessere di La Plantation Resort Golf & Spa, per esempio, propone i rituali di bellezza sensoriale dei prodotti Cinq Monde, al caffè o alla papaya.

Altra meta paradisiaca, Tahiti e le isole della Polinesia: paesaggi da favola, atmosfere alla Gauguin, fiori, colori, lagune, spiagge e grandi emozioni. Per gli sposini in viaggio di nozze, inoltre, c’è la possibilità di partecipare alla cerimonia tradizionale del matrimonio sulla spiaggia“alla tahitiana”. Qui si soggiorna in bungalow di lusso sotto le palme o su pilotis in piccole lagune blu, ci si concede qualche coccola Doc a base di profumatissimo Monoï, il tradizionale olio profumato ottenuto dai fiori di Tiaré e si nuota alla scoperta della barriera corallina tra tartarughe e pesci sgargianti. 

Quante volte avete desiderato scappare dallo stress della città verso un atollo delle Maldive? Quale migliore occasione per andarci che la vostra luna di miele, anche perché qui, nell’arcipelago da sogno bagnato dall’Oceano Indiano, comunque scegliate, sarà un successo. Atollo che vai, isola privata che trovi, con relativo gioiello su cui soggiornare.

Tra gli indirizzi imperdibili, il Baros Maldives sorge su un atollo lungo 350 metri e largo 300 metri, a Nord della capitale Malè raggiungibile in 25 minuti dall’aeroporto con nave veloce. Il forte legame con cultura tradizionale è il tratto distintivo di questo resort: pur nella modernità degli ambienti, infatti, il richiamo allo stile autoctono è costante e lo si ritrova anche nella Spa che propone trattamenti a base di ingredienti locali come il pregiato olio di noce di cocco. Il resto lo fa la meraviglia del contesto naturale: 300 palme che trovano spazio attorno a lingue di sabbia e si fondono dolcemente con il cristallino del mare.

 

Viaggio di nozze con avventura in Australia

Ci sono destinazioni che ben si prestano ad essere scoperte durante un viaggio di nozze e una di queste è sicuramente l’Australia. Un po’ perché le lunghe ferie per la luna di miele sono l’ideale per raggiungere un posto così lontano ma, soprattutto perché niente è più romantico dello spettacolo di una natura incontaminata che può vantare scogliere mozzafiato, foreste d’eucalipti, parchi, montagne, bellissime spiagge e, non ultima, la Grande Barriera Corallina. Senza parlare degli animali che potrete vedere solo qui, come i koala e i canguri.

 

Vai allo Speciale - parte 1: La sposa

Vai allo Speciale - parte 2: Organizzare il matrimonio

Vai allo Speciale - parte 3: Il Ricevimento

 

Condividi su Facebook