Salone del Gusto 2016 – l’evento di Slow Food a Torino

ll Salone del Gusto 2016, l’importante evento internazionale dedicato alla cultura del cibo di Slow Food arriva a Torino, in città, nelle piazze, nei parchi.

 

 

Per la prima volta aperto al pubblico e senza biglietto di ingresso, fino al 26 settembre il capoluogo piemontese “riflette” sul tema Voler bene alla terra scelto dal padre spirituale della manifestazione Carlo Petrini per questa edizione 2016.

Tra street food, cucine di strada, profumi esotici e tradizionali, Torino si apre al mondo del mangiar bene e consapevolmente.
Un grande mercato con espositori dai cinque continenti e Presìdi Slow Food, tanti eventi per scoprire la ricchezza enogastronomica del mondo, le proiezioni cinematografiche presso la Mole Antonelliana, una prestigiosa enoteca, conferenze per ampliare i punti di vista sul mondo dell’alimentazione, forum per dare voce alle comunità del cibo, spazi di incontro e molto altro, per scegliere consapevolmente il futuro del cibo, il nostro futuro.

Terra Madre Salone del gusto 2016 si svolge quest’anno in numerosi luoghi della città: il Parco del Valentino accoglie il mercato italiano e internazionale insieme ad alcune regioni italiane e alcuni partner dell’evento; il Borgo Medievale (per le attività educative); il Castello del Valentino - Politecnico di Torino e Torino Esposizioni – Università di Torino, dove si terranno i forum di Terra Madre.

Nel cuore della città, da piazza San Carlo a Palazzo Reale, ci sarà spazio per l’enoteca e i laboratori del gusto dedicati al vino, alle regioni italiane, ai food truck e ai presìdi italiani.

Anche il centro di Torino apre le porte al Salone del Gusto 2016, con numerose location “prestate” alla causa: Aste Bolaffi con i laboratori del gusto dedicati ai prodotti della terra e alla mixology, il Teatro Carignano che ospita le conferenze, e i principali musei cittadini con eventi a tema, mentre in piazzale Valdo Fusi si tiene il mercato dei Maestri del gusto e il programma di incontri B2B di Food Mood.
Il grattacielo Intesa Sanpaolo è lo spazio degli appuntamenti di cucina nella Serra bioclimatica. AI Murazzi e piazza Vittorio, le Cucine di Strada e il percorso dedicato agli artigiani della birra d’Italia.
A Eataly Torino Lingotto il programma dei laboratori del gusto sulla birra e sui prodotti della Terra, gli appuntamenti a tavola e la scuola di cucina.

Quest’anno l’accesso al Salone del Gusto di Torino è libero e gratuito. Gli unici biglietti previsti sono quelli per gli eventi su prenotazione e a pagamento, come ad esempio i laboratori del gusto, la scuola di cucina, gli appuntamenti a tavola e alcuni laboratori didattici.
Per maggiori informazioni: www.salonedelgusto.com

 

 

 

 

Condividi su Facebook