Dieci cose da fare a Stoccolma

Cosa vedere a Stoccolma? Cosa fare nella capitale svedese? Se avete organizzato un city break nella città più famosa della Svezia e queste domande vi assillano: nessun problema.

 

Ecco la nostra guida compatta: Dieci cose da fare a Stoccolma, per iniziare a conoscere questa città elegante e molto più vicina all’Italia di quanto si pensi, visto che bastano tre ore di aereo per raggiungere le sue sponde immerse nel mar Baltico.
La Venezia del nord, come viene chiamata la città di Stoccolma - con le sue 14 isole, i 57 ponti che la collegano e tantissimo verde – è incantevole e molto vivibile anche per chi ama il turismo green. Non a caso si è meritata il titolo di Capitale più ecologica d'Europa.
Design, musica, tanta natura, buon cibo, shopping firmato e vintage: sono tante le armi che Stoccolma sfodererà per conquistarvi.
Bella in tutte le stagioni, in inverno Stoccolma seduce con le sue atmosfere “calde” (nonostante il freddo polare), con i tradizionali mercatini di Natale e con la sua aria piacevolmente festaiola.
Ma Stoccolma è bella anche in primavera e in estate, quando si può scoprirla a bordo di una bicicletta. Diciannove ore di luce solare al giorno, per stare all'aria aperta fino a tardi: il tempo passa e voi non ve ne accorgerete neppure.

1 – Gamla Stan, la Stoccolma medievale

Per una vera e propria immersione nella storia della capitale svedese, non si può che iniziare dall’isola di Gamla Stan, nel dedalo di viuzze che costituiscono la vecchia Stoccolma medievale. È la parte più magica della città, dove si può ammirare il cambio della guardia davanti a Palazzo Reale, la residenza ufficiale della Monarchia svedese (la cui residenza privata è il castello di Drottningholm).
Il Palazzo Reale è uno dei più grandi al mondo con oltre 600 stanze: entrare e visitare musei come la Livrustkammaren (l'Armeria Reale) che conserva vesti e armature reali è sicuramente un’esperienza di grande fascino.
Lo Stockholms slott si trova sull'isoletta di Stadsholmen, conosciuta come Gamla Stan (la città vecchia), accanto al Riksdag, l'edificio che ospita il parlamento.

2 – Stadshuset, Municipio di Stoccolma

Stadshuset è la sede del consiglio comunale di Stoccolma e di 250 uffici della pubblica amministrazione. Ed è anche il luogo in cui si svolgono i festeggiamenti per il premio Nobel. Oltre a essere uno dei più significativi esempi di architettura in stile romanico svedese. Ideato dall'architetto Ragnar Östberg e inaugurato la sera del solstizio d'estate del 1923, il Municipio si compone di otto milioni di mattoni e al suo interno spiccano il meraviglioso Gyllene Salen, il Salone Dorato, completamente decorato con mosaici da 18 milioni di tessere d'oro, e l'affresco di Prins Eugen, che ritrae il panorama del lago che si può ammirare dalla galleria.
 

3 – Scoprire Stoccolma in bicicletta


Stoccolma possiede una rete di piste ciclabili da far invidia al resto del continente, diversi noleggi di biciclette e panorami mozzafiato, da scoprire a bordo di due ruote. È una città perfetta da scoprire in bicicletta.
La soluzione più comoda per chi vuole visitare Stoccolma in bicicletta è il bike sharing. Esiste un servizio pubblico, lo Stockholm City Bikes, che permette di utilizzare varie biciclette dislocate in tutta la città con un mini abbonamento di tre giorni. Si acquista un pass che permette di salire in sella a una delle biciclette alloggiate nelle 110 aree riservate dalle 6 di mattina alle 10 di sera e per non più di tre ore consecutive.
Esistono anche numerosi punti di noleggio classico di biciclette, in cui è possibile scegliere la durata del noleggio, il tipo di bicicletta e gli eventuali accessori: per essere comodi e chic durante il proprio tour di Stoccolma in bicicletta.
Unica accortezza per i neofiti: potrebbe capitarvi, durante una passeggiata in bicicletta, di essere colti da un acquazzone. Non spaventatevi e fate come gli svedesi, pedalate sotto la pioggia, protetti da un buon equipaggiamento, ovviamente.

4 - Fare shopping (di design) a Stoccolma

Se volete cambiare il look alla vostra casa, approfittate di questo viaggio a Stoccolma: capitale del design scandinavo, dall’inconfondibile stile moderno, la capitale svedese è la vera e propria regina del buon gusto, con store, gallerie, laboratori artistici, quartieri emergenti e indirizzi classici dove andare alla ricerca di arredi di design.

Chi ama la casa allegra, giovane e iperfunzionale deve fare un salto nei negozi del marchio Design Torget, che raccoglie oggetti disegnati unicamente da studenti svedesi: dalle bustine di plastica porta-fiori (perfette per chi non rinuncia a un fiore in camera nemmeno in viaggio) alle ciotole da insalata con posate incorporate.
Tra i “pezzi” diventati ormai cult, non si può resistere alla Block Lamp della Design Stockholm House, anche se il cuore dello shopping è Strandvägen, il lungomare di Stoccolma, dove si trovano due negozi imperdibili per gli amanti dello shopping design: lo storico Svenskt Tenn (creato nel 1924 da Estrid Ericson), vero e proprio regno dei tessuti di Josef Frank, e Malmstenbutiken, famoso per la sua collezione di poltrone svedesi.
Sofo è attualmente il quartiere più trendy di Stoccolma: mettetelo in programma tra le cose da fare in città. Multietnico, giovane e creativo, è qui che si trovano i piccoli atelier di stilisti emergenti e gli store di interior design più cool. Su tutti “domina” la signora del design Monica Förster: il suo showroom al 18 di Östgötagatan è anche galleria d’arte e bar.

5 – Vaasa Museet

Nel verde dell’isola di Djurgården, isola-parco molto amata dagli abitanti di Stoccolma che trascorrono qui lunghi momenti di relax, si trova il Vasaa Museet, l’attrazione più visitata di Stoccolma. Qui si rimane a bocca aperta di fronte un vero galeone, affondato nelle acque di Stoccolma nel 1628 pochi minuti dopo il varo a causa delle condizioni avverse del tempo, recuperato e restaurato solo nel 1961. Aggirarsi tra le imponenti strutture in legno perfettamente conservate e lasciarsi affascinare dagli armamenti (in origine ospitava 64 cannoni) è una delle cose da fare a Stoccolma. Un must, che vale la lunghissima coda all’entrata!

6 – Skansen

Tra le cose fa vedere a Stoccolma non si può non menzionare Skansen, il primo Museo all’aperto del Mondo, amatissimo da svedesi e turisti, meta ideale di una gita in famiglia.
300.000 metri quadrati di spazi a disposizione, tra parchi, giardini, riserve, abitazioni e fattorie tipiche provenienti da tutta la Svezia: praticamente tutto il meglio della Svezia, in miniatura. A Skansen ci si sente come nel paese dei balocchi, tra i laboratori di soffiatura del vetro e alla ceramica, le botteghe dove si lavorano i metalli, le panetterie tradizionali, la piazza del mercato di Bollnästorget, la chiesa settecentesca in legno di Seglora. E poi ci sono loro, gli animali del nord: orsi, linci, alci, lupi, foche e ghiottoni che si possono ammirare a pochi metri di distanza.
A Skansen gli svedesi amano celebrare le feste della tradizione popolare come la notte di Valpurga, il solstizio d'estate e Santa Lucia.

7 – Castello di Drottningholm

Ispirato alla Reggia di Versailles, il Castello di Drottningholm di Stoccolma è la residenza privata dei reali di Svezia. Venne costruito nel XVII secolo, sotto la guida dell'architetto Tessin il Vecchio e, successivamente, del figlio, Tessin il Giovane. È un complesso sfarzoso, che si compone di palazzo, teatro, parco e padiglione cinese. L'Unesco l'ha dichiarato Patrimonio dell'Umanità nel 1991. Si trova a una decina di chilometri da Stoccolma.

8 – Tour dell’arcipelago di Stoccolma o… Millenniun Tour?

Quasi 30.000 tra isole, isolette, rocce, piccole insenature e spiaggia dove attraccare per prendere il sole in estate: tra le cose da fare a Stoccolma, non può mancare un tour dell’arcipelago sul quale è costruita la Venezia del Nord. Le località più famose e apprezzate sono Vaxholm, Sandhamn, Grinda e Mariefred, cittadina storica raggiungibile con un battello del 1903 in circa 3 ore dal centro della città. Basta poco per immergersi in un paesaggio verdissimo e immutato, e si può anche cenare a bordo dei battelli che organizzano i tour.
Se anche voi siete stati degli appassionati “divoratori” della trilogia Millenniun di Stieg Larsson, a Stoccolma potrete rivivere le emozioni e le atmosfere dei libri, grazie al Il Millennium tour, una passeggiata nei luoghi descritti da Stieg Larsson. Si parte dall’isola di Södermalm, dove si trova la residenza di uno dei protagonisti, Mikael Blomqvist, in Bellmansgatan 1 e, per circa due ore si attraversano i luoghi chiave come bar, ristoranti e ovviamente l’ultimo lussuosissimo appartamento di Lisbeth Salander, passando da Götgatan, dove si trova l'ufficio del protagonista Mikael Blomkvist, a Riddarfjärden e a Kvarnen, uno storico pub di Södermalm frequentato da Lisbeth Salander.

9 – Cosa mangiare e dove mangiare a Stoccolma

Sono tre gli ingredienti di base della cucina svedese: pesce, carne e patate spesso serviti con frutti di bosco ed erbe aromatiche, primo tra tutti l'aneto.
Se la colazione è molto sostanziosa, e giustificata dal clima freddo, con uova strapazzate, pane Kavring, formaggio, prosciutto, salsicce e yogurt, i pasti principali vedono il pesce come assoluto protagonista (salmone, pesce persico, gamberetti d'acqua dolce) e le immancabili aringhe preparate in mille modi diversi. Se volete concedervi uno sfizio di lusso, provate il Löjrom, un caviale proveniente della Lapponia.
Gli amanti della carne potranno assaggiare il falukorv (salsiccia di maiale bollita o alla griglia), le mitiche polpette svedesi (le köttbullar) e il particolare filetto di renna accompagnato da salsa ai mirtilli.
E per difendersi dai freddi invernali, niente di meglio di una cioccolata calda con i dolci allo zenzero.
Tra gli indirizzi da provare a Stoccolma, segnatevi B.A.R., ritrovo dei giovani svedesi alla moda: si mangia pesce freschissimo scelto direttamente dal bancone e si beve un ottimo vino bianco.
Se invece siete alla ricerca di qualcosa di più classico, Den Gyldene Freden è il ristorante che fa per voi: aperto nel lontano 1722, è da sempre il ritrovo di scrittori e musicisti svedesi, tanto che si narra che molti vincitori Nobel siano stati eletti proprio intorno a questi tavoli. Si trova nel quartiere di Gamla Stan, in una cantina medievale, ed è perfetto per gustare i piatti della tradizione svedese.

10 – Dove dormire a Stoccolma

Molto più di un semplice boutique hotel, il Berns Salonger ospita sfilate, concerti ed eventi mondani in un ambiente insolito e accogliente, che mescola i classici lampadari di vetro a goccia, con opulenti velluti orientali, le luci delle passerelle con gli antichi interni in legno. È un indirizzo storico di Stoccolma, frequentato da artisti e scrittori, come Strindberg che qui compose il romanzo La camera rossa. Famosa l’ora del tè, quando fanno comparsa un'enorme varietà di pasticcini e dolci al cucchiaio, mentre la sera il sushi viene preparato sul bancone della sala centrale dell'ottimo ristorante orientale.

 




 

 

Condividi su Facebook