Taste of Milano: quattro giorni dedicati all’alta cucina

L’edizione milanese del più grande Restaurant Festival del mondo riapre al pubblico nella nuova sede di Superstudio Più, la “cittadella della creatività” milanese di via Tortona, dal 30 maggio fino al 2 giugno.

Taste of Milano apre ufficialmente la stagione italiana 2013 dei Taste Festivals, il network mondiale che tocca ormai venti città e quattro continenti, dall’Europa all’Asia, passando per Emirati Arabi, Africa e Oceania.
Accanto agli chef affezionati, non mancano interessanti new entry e il nuovissimo Pop Up Restaurant in collaborazione con l’Associazione Jeune Restaurateurs d’Europe: un ristorante nuovo ogni giorno, in cui si alterneranno a rotazione alcuni chef provenienti da tutta Italia.
Il cast di chef stellati 2013 è decisamente da non perdere: Andrea Aprea di VUN dell'Hotel Park Hyatt Milano, Tommaso Arrigoni di Innocenti Evasioni, Enrico Bartolini di Devero Ristorante, Roberto Okabe di Finger’s Garden, Wicky Priyan di Wicky’s, Andrea Provenzani di Il Liberty, Lorenzo Santi di La Maniera di Carlo, Luigi Taglienti di Trussardi alla Scala e Viviana Varese di Alice.

Un Dream Team, come amano chiamarlo da queste parti che è all’opera da mesi per preparare i 36 piatti che verranno presentati e offerti a prezzi accessibili nei giorni della manifestazione.

Ad affiancare Taste of Milano in questa avventura, un importante partner internazionale che ha scelto di diventare sponsor di tutti i Taste Festivals europei per i prossimi tre anni: Electrolux, che sarà partner di alcune delle iniziative più interessanti dei quattro giorni di manifestazione, dagli amatissimi incontri di show cooking, i Taste Theatre; alle scuole di cucina aperte su iscrizione gli Chef’s Secrets; fino a uno spazio espositivo delle migliori apparecchiature domestiche firmate Electrolux.
Dopo il grande successo della scorsa edizione, torna torna In Cucina Con…, un sogno che si avvera per i veri appassionati, che potranno condividere i fornelli con chef e personaggi dello “star-food system” per carpire i loro segreti.
E, visto che la missione di Taste of Milano è quella di diffondere il concetto del mangiare sano e bene e della conoscenza delle materie prime a tutti, non manca un’area dedicata ai piccoli buongustai in erba. Perché a mangiare bene si inizia da bambini.
Vista la location scelta non poteva mancare Taste & Design, un settore tutto dedicato al food design e, novità di quest’anno, il Blind Taste, una degustazione al buio guidata da cuochi esperti (solo 20 posti aperti al pubblico).
Wine Spirits Academy, inoltre, propone a tutti i wine lovers un ricco programma di degustazioni dedicate ai migliori vini, distillati e birre proposti nello stile Taste: divertente, leggero e scanzonato, ma al tempo stesso serio e professionale per imparare a bere bene e responsabilmente.
Il team dei professionisti dell’Enoteca Trimani di Roma, per la prima volta a Milano, guiderà il pubblico alla scoperta delle migliori cantine italiane e delle proposte enologiche più interessanti e curiose, da quelle insolite ai grandi blasoni che hanno fatto la storia del vino.
Taste of Milano è un evento a numero chiuso per consentire ai partecipanti di vivere la migliore esperienza possibile.

Ricordatevi di acquistare il biglietto e di utilizzare la moneta del festival, il ducato, perché gli euro qui non entrano.

 

 

Condividi su Facebook