La Biennale di Venezia 2014

Dal 7 giugno al 23 novembre 2014, ai Giardini della Biennale e all’Arsenale di Venezia torna la 14esima edizione della Mostra Internazionale di Architettura, la Biennale di Venezia.

Per la prima volta nella storia della Biennale di Venezia la kermesse dedicata all’architettura, diretta da Rem Koolhaas, durerà sei mesi e coinvolgerà tutti gli altri settori della Fondazione Veneziana: Cinema, Musica, Teatro e Danza.
Sono tre gli eventi espositivi che comporranno la Mostra Internazionale di Architettura dal titolo Foundamentals: Absorbing Modernity 1914-2014, Elements of Architecture, Monditalia.
Dieci i paesi presenti per la prima volta: Costa d’Avorio, Costa Rica,Repubblica Dominicana, Emirati Arabi Uniti, Indonesia, Kenya, Marocco, Mozambico, Nuova Zelanda e Turchia.
Per la prima volta, i padiglioni nazionali sono invitati a sviluppare un unico tema: 65 paesi – ai Giardini, in Arsenale e in altri luoghi della città – indagheranno i momenti decisivi di un percorso secolare di modernizzazione.

Monditalia / Arsenale
Anche qui per la prima volta, gli altri Festival della Biennale di Venezia – Danza, Musica, Teatro, Cinema – collaborano con la Mostra di Architettura. In un momento di trasformazione politica cruciale, si è scelto di guardare all’Italia come a un paese “fondamentale”, unico nel suo genere ma anche emblematico di una situazione globale nella quale molti paesi si trovano in bilico fra il caos e la piena realizzazione del loro potenziale. L’Arsenale rappresenta una scansione dell’Italia costituita da 82 film, 41 progetti di ricerca e la fusione dell’architettura con i settori Danza, Musica, Teatro e Cinema della Biennale. Ogni progetto di ricerca in Monditalia rappresenta delle condizioni uniche e specifiche ma tutti insieme costituiscono un ritratto complessivo del paese ospitante.

Elements of Architecture / Padiglione Centrale
Questa mostra è il risultato di una ricerca durata due anni presso la Harvard Graduate School of Design e della collaborazione con esperti provenienti dall’industria e dal mondo accademico. Elements of Architecture sottopone a una analisi al microscopio gli elementi fondamentali dei nostri edifici, utilizzati da ogni architetto, in ogni tempo e in ogni luogo: pavimenti, pareti, soffitti, tetti, porte, finestre, facciate, balconi, corridoi, camini, servizi, scale, scale mobili, ascensori, rampe… Per la mostra sono stati selezionati i passaggi più significativi, sorprendenti e sconosciuti di un nuovo libro, Elements of Architecture, che ripercorre la storia globale di ogni elemento. Esempi antichi, passati, presenti e futuri degli elementi sono messi a confronto in stanze dedicate ciascuna ad un singolo elemento. Per creare esperienze diverse, sono stati ricostruiti alcuni ambienti molto differenti tra loro – archivio, museo, fabbrica, laboratorio, modello, simulazione…

“Biennale Sessions”, il progetto per le Università
Per il quinto anno consecutivo, e dopo il successo delle edizioni precedenti, la Biennale attiva anche per la 14. Mostra il progetto “Biennale Sessions” rivolto a Università, Accademie di Belle Arti, istituti di ricerca e formazione nel settore dell’architettura, delle arti visive e nei campi affini. Il progetto ha l’obiettivo di favorire la visita della mostra per gruppi di almeno 50 studenti e docenti che sono assistiti nell’organizzazione del viaggio e nel soggiorno. Essi potranno organizzare seminari in uno spazio messo a disposizione gratuitamente dalla Biennale. Ad oggi hanno già firmato il protocollo d’intesa 80 istituzioni internazionali.
 

Leggi anche:
- Un giorno diverso a Venezia

- I migliori bacari di Venezia

- Aman Canal Grande Venice, la classe del nuovo boutique hotel di Venezia
- Shopping a Venezia

 

Condividi su Facebook