Consigli utili e pratici per combattere la cellulite e curare la pelle

 Tra la frenesia della vita quotidiana e lo stress da routine, non sempre si ha tempo di prestare attenzione al proprio corpo e ai suoi problemi.

 

Tra questi ultimi, il cruccio di ogni donna: la cellulite, di cui spesso ci si accorge solo quando sembra troppo tardi per debellarla.
Grazie alla dott.ssa Maria Papavasileiou, dietista e nutrizionista famosa sul web, spieghiamo alcuni metodi facili e praticabili per contrastare non solo la cellulite, ma anche alcuni dei malesseri che maggiormente bussano alle porte della nostra salute.

 

Bere due o tre bicchieri di succo d’ananas fatto in casa
Grazie alle proprietà diuretiche degli acidi contenuti in questo frutto (acido ossalico, citrico e malico), l’ananas, combinato con una leggera attività fisica e con una dieta ricca di fibre, è in grado di combattere la ritenzione idrica. Questo rimedio è indicato anche per chi soffre di pressione alta ed edemi, oltre a essere un antinfiammatorio naturale e un ottimo elemento per mantenere la luminosità e l’elasticità della pelle, rallentandone l’invecchiamento.

 

Mangiare alimenti contenenti estrogeni
Numerose ricerche scientifiche hanno dimostrato che alimentarsi con cibi contenenti estrogeni, gli ormoni femminili, attenua i sintomi della cellulite e quelli della sindrome mestruale. Quali sono, quindi, i cibi indicati per questo tipo di cura?
* Soia: contiene un alto numero di estrogeni e migliora l’elasticità della pelle e le sue imperfezioni;
* Foglie e semi di aneto: anche se la quantità di ormoni presente è inferiore rispetto all’alimento precedente, questi cibi regolano il ciclo mestruale, alleviano i sintomi della menopausa e rallentano il processo di invecchiamento della pelle;
* Verdure a foglia: vegetali come il radicchio, la lattuga, il pan di zucchero, il tarassaco e simili contengono alte quantità di estrogeni sufficienti a migliorare la diuresi del corpo e la pelle a buccia d’arancia.

Limitare il sale

Evitare di condire le pietanze con un’eccessiva dose di sale e di consumare troppi cibi in scatola (che contengono alte dosi di questo prodotto) per combattere la ritenzione idrica e la cellulite.

Bere Tè di Giava
Per una dieta equilibrata e antiossidante si può tentare di adottare il rimedio dell’orthosiphon, detto anche Tè di Giava, una cura naturale basata su una pianta che sarebbe in grado di attenuare cellulite e gonfiori localizzati, oltre a eliminare le tossine accumulate nei reni e nel fegato, smaltire le scorie azotate, uratiche e fosfatiche. Tale bevanda va assunta giornalmente e preparata con 10 foglie essiccate infuse in un litro d’acqua ed è indicata anche per chi ha problemi di sovrappeso o di colesterolo alto.

 

Assumere tarassaco
La pianta del tarassaco è ricca di inulina, una sostanza nota per le sue proprietà diuretiche che riescono a combattere cellulite e ritenzione idrica. Questo fiore miracoloso, però, risulta essere un vero toccasana anche per altri aspetti:
* Combatte la stitichezza
* Ha proprietà diuretiche
* È antinfiammatorio
* Purifica e disintossica il fegato
* È ricco di potassio, che regola la pressione arteriosa e regolarizza i fluidi corporei
* La presenza di taraxacina facilita e migliora la digestione, stimolando la produzione di succhi gastrici e saliva
* Combatte l’ipertensione
* È indicato per i disturbi del funzionamento della cistifellea

V.G.
 

 

Condividi su Facebook