Sette riti di bellezza giapponese – come avere pelle perfetta e capelli di seta naturalmente

Le donne giapponesi di solito dimostrano dieci anni in meno della loro età effettiva, ve ne siete mai accorte?
Qual è il loro segreto? Insomma, come fanno ad avere una pelle così radiosa, soda, giovane?

 

Certo, la genetica conta. Ma è davvero l’unica cosa che distingue noi occidentali dai freschi fiori del Sol Levante?
Elodie-Joy Jaubert, blogger appassionata di cultura nipponica, è andata a scoprire il segreto di quei visi di porcellana, dall’aspetto sano e pieno e dalla carnagione liscia e soda come il mochi, il cremoso dolce di riso giapponese la cui consistenza richiama una pelle levigata e in salute. E ne ha scritto un volume, edito da Sonzogno, che sta facendo molto "discutere": Sette riti di bellezza giapponese.
E sì, perché un segreto di bellezza c’è eccome. Le giapponesi, infatti, hanno elaborato un sistema di cure tradizionali, che si trasmette di generazione in generazione.
Si tratta di un rituale quotidiano di trattamenti chiamato layering, un termine inglese che significa a strati, e consiste in un minuzioso ordine di gesti di bellezza e di cure specifiche, dalla pulizia alla tonificazione, dall’idratazione alla protezione e al nutrimento, da ripetere mattino e sera.
Come sottolinea l'autrice, questi gesti possono essere eseguiti utilizzando ogni tipo di cosmetico, anche se, naturalmente, è altamente consigliabile orientare la propria scelta verso quelli di origine naturale.

Le tecniche illustrate sono molto semplici e facilmente applicabili e permetteno di ottenere un efficace miglioramento dell'aspetto della pelle e dei capelli. Tra queste un ampio spazio è dedicato anche all'auto-massaggio.

Non vi preoccupate: non si tratta di trascorrere ore davanti allo specchio, né di spendere un occhio della testa per acquistare prodotti di lusso. Sembra proprio, il manuale della Jaubert ce lo assicura, che il metodo sia adatto a tutti e a tutti i portafogli.
L’autrice del volume pubblicato da Sonzogno ha scelto di presentare il rito di bellezza giapponese in sette facili tappe, con illustrazioni pratiche, consigliando prodotti naturali, biologici ed etici, molti dei quali potrete sono già presenti nelle vostre cucine.

Perché, come dicono le giapponesi, bellezza significa soprattutto «essere in armonia con gli elementi». Quale miglior modo per accogliere in forma smagliante il tanto atteso ritorno della primavera?

 

 

Condividi su Facebook