La risto-bottega di Antica Macelleria Falorni a Firenze

È un nome che conta nella gastronomia toscana quello dell’Antica Macelleria Falorni di Greve in Chianti, meta immancabile per ogni turista gourmet che ami lo street food toscano.

Il salame di cinghiale, la finocchiona di Cinta senese, il prosciutto 'saporito' e le carni di alta qualità sono i souvenir che immancabilmente ci si porta a casa, dopo averli degustati anche in loco.
Da pochi giorni l’occasione raddoppia, perché la storica macelleria ha aperto la sua prima Risto-Bottega a Firenze, nel centralissimo quartiere di Santa Croce. Il progetto, delizioso e ambizioso, fa parte di un più ampio piano di franchising che vedrà l’apertura di punti di degustazione nelle principali città italiane e non solo. Si parla di Milano, per farci un’idea ma anche di Hong Kong.
I locali di Firenze occupano il piano terra e la cantina della storica torre medioevale che appartenne alla famiglia dei Donati: qui il guelfo Corso Donati, dichiarato ribelle, combatté nel 1308 la sua ultima battaglia contro i guastatori della Signoria.“Mangia in macelleria” è il claim alla base di questa apertura fiorentina, che propone un nuovo approccio al mondo dello street food e che vuole trasformare il classico punto vendita in un luogo di socializzazione dove si degusta, si acquista e si porta a casa il pranzo pronto, volendo.
Infatti nella risto-bottega dell’Antica Macelleria Falorni ci si serve da soli: nei frigoriferi si trovano belli e pronti da mangiare secondi piatti di carne come la tartare tagliata al coltello, il carpaccio di vitellone e la soprassata di maiale, ma anche alternative vegetariane come la pappa al pomodoro; oppure si può ordinare un panino o un tagliere al banco preparati al momento. I sapori sono quelli tipici del Chianti, rustici ma rivisitati in chiave contemporanea. Protagonisti dello street food toscano sono i salumi che hanno reso celebre l’Antica Macelleria Falorni: il salame con toro, la salsiccia stagionata con cinghiale e la finocchiata di Montefioralle, il salame tipico grevigiano, il prosciutto saporito e la finocchiona sbriciolona, accompagnati da una selezione di pecorini, marmellata e miele".
Una volta deciso ci si siede in bottega per consumare il lauto pranzo, oppure si incarta e si porta a casa. Take away di qualità, accompagnato da un buon bicchiere di Chianti, ovviamente. Il tutto firmato Antica Macelleria Falorni.
 

 

Condividi su Facebook