Cinque poltrone di design per arredare il salotto con stile

Scegliere la poltrona giusta per arredare il salotto è un passo importante: non si può dimenticare il comfort, ma è necessario anche tener conto di fattori come la grandezza, l'ergonomia, l'imbottitura e, last but not least, lo stile.

 

Perché la poltrona è in sé un oggetto iconico, un pezzo di arredamento che può davvero cambiare l’aspetto di una zona living, regalando carattere e completando lo stile di una delle stanze più importanti e vissute della casa.
Non a caso la storia del design è costellata di poltrone trendy che, in origine, hanno spesso rappresentato una sperimentazione se non addirittura un azzardo dei progettisti per tecnica e creatività. Sono sedute moderne o vintage divenute cult, dalle forme inedite e ad alto tasso di fantasia e con un plus di contenuti rivoluzionari.

 

Poltrona Sacco
Come la poltrona Sacco Avalon: priva di struttura rigida, con un’imbottitura di palline di polistirolo che assecondano la postura del corpo, cambia il gesto di sedersi e trasforma come per magia il salotto in un angolo dal design rilassato. Da sempre ricercata da chi ama un arredamento giovane e informale, intramontabile e capace di rinnovarsi di continuo, la poltrona Sacco Bag L in tessuto Jive di Avalon Italia è un pouf diventato un vero e proprio oggetto cult, frutto del migliore made in Italy. Interamente realizzata in tessuto tecnico Jive, è praticamente indistruttibile: leggerissima, non si sgualcisce mai, è completamente sfoderabile, si può lavare in lavatrice e non si macchia. I colori ci sono tutti: dal raffinato beige (il nostro preferito, in foto), ai classici nero, panna e grigio fino a colori decisamente più coraggiosi come il fucsia, il viola e il giallo.
Sacco è l’emblema del relax informale e fuori dagli schemi, un inno al nuovo comfort e un oggetto esteticamente versatile, moderno e senza tempo. L’unica poltrona Pop che sa plasmarsi sulle esigenze di chi si siede trasformando ciascuno di noi nel “designer” del proprio relax.
La poltrona “fagiolo”, come la chiamano negli States, è un azzardo di successo: la sua forma destrutturata e malleabile è perfetta per regalare agli ambienti di casa uno stile piacevolmente lazy, che accoglie e coccola seguendo la forma del corpo e regalando momenti di assoluto piacere. Non teme l'acqua ed è resistente alle abrasioni, prestandosi così anche per arredare un terrazzo, un giardino o un bordo piscina, avendo però l’accortezza di non esporla a lungo ai raggi solari.
Si può acquistare anche online su Modaedesign.com: arriva a casa in una manciata di giorni, senza neppure la fatica del trasporto.

 

Poltrona Bergère

 

Se la poltrona Sacco è un inno all’informalità, la poltrona Bergère è l’icona del classicismo: alto schienale con “orecchie” laterali, seduta sostenuta, comodità assicurata. In pratica è la più classica delle sedute da lettura: originaria della Francia del ’700, esiste tutt’ora in versione “vintage” ma anche ipermoderna. Una sfida per i designer, che prima o poi si sono trovati di fronte al desiderio di ripensarla senza stravolgerne l’essenza. Sfida vinta dalla Chauffeuse di Paolo Lissoni per Living Divaniconfortevole, ampia, rassicurante. La poltrona per eccellenza, 2.0.
Ma anche da Ikea che con la sua Strandmon, la poltrona lanciata negli anni ’50 e ritornata in assortimento dopo 60 anni con la stessa qualità, lo stesso comfort e lo stesso stile. Ma in un nuovo color turchese chiaro, decisamente grazioso.

 

 

Poltroncina dal design nordico

La vostra zona salotto non è propriamente una piazza d’armi ma non volete rinunciare a una bella poltrona di design? Facile. Scegliete una poltroncina: dimensioni più contenute, piacevolezza maxi.
Come per esempio Lulu, design di Allegra Hicks Made.com, poltroncina dal design nordico, elegante e avvolgente, è morbida e rilassante come un nido. Molto confortevole grazie alle soffici imbottiture e femminile, è dotata di un telaio in legno massello che offre un perfetto sostegno al corpo. Con le sue dimensioni contenute, è adatta ad arredare piccoli angoli in soggiorno, in ingresso o in camera da letto. Viene proposta in quattro tonalità di colore e nel nuovo rivestimento a nido d'ape dalle piacevoli tinte pastello. Può essere abbinata al pouf poggiapiedi della stessa serie.

 

Poltrona… in legno

 

Forse chiamarla poltrona a qualcuno potrebbe sembrare un azzardo, eppure Maui di Riva 1920  seduta in legno – di pregiatissimo cedro – è un oggetto di design capace di arredare con stile e originalità il salotto. Ottenuta da un blocco unico in legno massello di cedro, con una speciale lavorazione a tornio e rifiniture a mano, Maui è un monolite scultoreo dal design curvilineo e sinuoso caratterizzato da una seduta ergonomica che la rende comodissima. Perfetta per chi ama il “natural living” è, infatti, un prodotto in legno completamente naturale, rifinito a mano senza l’aggiunta di alcun trattamento, tanto che eventuali movimenti, crepe e mutamenti nelle condizioni del legno sono una caratteristica imprescindibile di questi arredi e sono da imputare al naturale assestamento e alle diverse condizioni ambientali.

 

Poltrona Chesterfield in pelle

 

C’è chi la ama e chi la guarda con sospetto. Ma una cosa è certa: una poltrona in pelle è per sempre. Elegante senza essere leziosa, formale senza essere ingessata, una poltrona in pelle dal design “giusto” è davvero in grado di regalare un tocco di personalità al più anonimo dei salotti.
Se non volete sbagliare scegliete una bella poltrona Chesterfield in pelle: nata dal genio degli artigiani inglesi agli inizi del diciannovesimo secolo, lavorata con metodi artigianali secondo il trattamento chester (conosciuto anche come capitonné) è un pezzo di design intramontabile. La più maschia delle poltrone, è nostalgica nelle linee eppure moderna nel suo piglio deciso, quasi metropolitano. Si sposa perfettamente con un arredo classico, ma dà il meglio di sé in un ambiente contemporaneo, dove il suo fascino vintage gioca con i contrasti.

 

 

Condividi su Facebook