Le città da visitare nel 2015

Ci sono città che sarà quasi un dovere visitare nel 2015, per più di un motivo.

Perché si stanno facendo belle per accogliere l’evento fieristico più importante del mondo come Milano con Expo 2015, perché ospiteranno il primo Museo pop-up al mondo come Malaga, perché sono cool e antichissime insieme come Lipsia, perché festeggiano l’anniversario del loro artista più famoso come Amsterdam con Van Gogh.
E perché sono bellissime. Sempre.

Milano si fa bella per Expo 2015

 

Tra le città da vedere assolutamente nel 2015, mettete in agenda Milano.
Perché il 2015 sarà per la città lombarda un anno speciale, che la vedrà al centro del mondo con Expo 2015. Dal 1° maggio al 31 ottobre 140 paesi si daranno appuntamento “sotto le guglie del Duomo” per parlare di cibo e alimentazione. E poi ci sarà un maxi fuori Expo, con più di 7000 eventi che animeranno la città, mostre, inaugurazioni. Una grande occasione, al di là delle polemiche e dei cantieri in alto mare, per mostrare un nuovo volto di sé: la Milano si fa bella con il suo nuovo skyline, con i suoi quartieri freschi di restyling e con il grattacielo più bello del mondo, il Bosco Verticale dello studio Boeri, vincitore dell’International Highrise Award.
La grande arte sarà la protagonista di “Expo in città”: a Palazzo Reale in aprile arriverà Leonardo da Vinci, con disegni e capolavori pittorici come la Belle Ferronière, San Giovanni Battista e l’Annunciazione dal Louvre. In settembre, sarà la volta di Giotto allaTriennale, dove in primavera aprirà anche un ristorante sul tetto - il Padiglione Arts & Foods - che esplorerà il rapporto fra arte e cibo nella pittura, nella scultura, video, nella fotografia e nel design.
Persino La Scala sovvertirà i suoi tradizionali appuntamenti in onore di Expo Milano 2015: nei sei mesi dell’Esposizione Universale sarà aperta tutti i giorni, per la prima volta nella storia, per una grande stagione che debutterà con la Turandot di Puccini.
Apriranno anche nuovi musei, a Milano: da quello delle Culture disegnato da David Chipperfield al Museo della Pietà Rondanini al Castello Sforzesco, dalla nuova Fondazione Prada firmata dallo studio OMA di Rem Koolhas al Museo di Giorgio Armani.

 

Malaga e il primo Museo pop-up

 

Città natale di Pablo Picasso, capitale della Costa del Sol, Malaga è una delle città più amate della Spagna.
Si vola a buon prezzo dai principali aeroporti italiani con diverse compagnie low cost e di bandiera: così, Malaga e il sud della Spagna sono a portata di mano. Il clima, poi, è mite tutto l’anno, con una temperatura media di 18 gradi che è ideale per visitare la città in qualsiasi stagione.
E nel 2015 c’è un motivo in più per programmare un weekend a Malaga: vedere il primo Museo pop-up al mondo. Nel marzo 2015, il prestigioso Centre Pompidou di Parigi inaugurerà a Málaga una sede temporanea, chiamata appunto Pop-Up Pompidou, che resterà in vita 5 anni per iniziare, poi si vedrà. All’interno di El Cubo, avveniristica architettura in vetro sul porto, si potranno ammirare circa novanta capolavori dalla collezione del Beaubourg (opere di Bacon, Brancusi, Ernst, Chagall, Frida Kahlo, Picasso, Magritte e Miró).
Senza dimenticare che a Malaga si viene anche per fare vita da spiaggia e perché ci si diverte tutta la notte e si può mangiare bene e a buon prezzo nei chiringuitos in riva al mare, che servono tapas e pescaito frito.

 

Londra non dorme mai

 

Non servono buoni motivi per andare a Londra. Londra, semplicemente, è una città imperdibile, da vedere almeno una volta nella vita. Quando atterrerete con l’aereo e inizierete a vivere la sua vita brulicante, capirete perché. Eppure, nonostante i suoi anni e qualche nuova città pronta a scipparle il primato, Swinging London non smette di stupire. Dal 12 settembre 2015, la mitica Tube (che con i suoi 150 anni è la metropolitana più vecchia del mondo) sarà aperta e funzionante 24 ore su 24 tutti i weekend.

 

Amsterdam festeggia Van Gogh

 

Amsterdam è la classica città “da weekend”. Comoda da raggiungere e da visitare, bella in ogni stagione dell’anno, perfetta se siete giovanissimi o se volete portarci tutta la famiglia. Il 2015, poi, è l’anno di Van Gogh e, per i 125 anni dalla morte del più amato artista olandese di sempre, Amsterdam e tutta l’Olanda non hanno lesinato in festeggiamenti: oltre 40 eventi tra mostre e progetti inediti, come la pista ciclabile ispirata alla Notte stellata, o l’omaggio con migliaia di tulipani nel Parco di Keukenhof. Da non perdere il confronto tra il maestro olandese e l’altro grande espressionista, Edvard Munch, per la prima volta insieme in una mostra, che si terrà dal 25 settembre al Van Gogh Museum di Amsterdam.

 

Lipsia, così cool, così antica

 

Tra le città europee da visitare nel 2015, in ascesa e terribilmente cool c’è Lipsia, in Germania, e c’è chi giura sia lei la nuova Berlino. Eppure, a vederla così scoppiettante di energia, non si direbbe che la bella città della Sassonia compia 1000 anni. I festeggiamenti per l’anniversario si concentreranno nella settimana dal 29 maggio al 7 giugno 2015, (evento clou un grande concerto della Gewandhaus Orchestra diretta da Riccardo Chailly alla Red Bull Arena), ma già il vernissage collettivo del 10 gennaio alla Spinnerei, ex cotonificio trasformato in un vitalissimo centro culturale, è un’occasione per vedere di persona una delle città più chiacchierate del momento.

 

 

Condividi su Facebook