Come arredare casa - torna di moda la vetrina della nonna

Chiamateli piccoli contenitori da parete, freestanding per esporre libri e oggetti preziosi o minilibrerie, ma una cosa è certa: nel mondo del design è tornata di moda la vetrina della nonna.

 

Reinterpretati in chiave contemporanea e, spesso, giocosa, sono mobili che arredano spazi in genere poco sfruttati, portano un tocco insolito nell’arredamento della vostra casa e risolvono il sempre spinoso problema della spazio. Ah, ovviamente, servono anche per mettere in salvo qualche oggetto che vi sta a cuore dalle “grinfie” di bimbi ipercinetici o animali domestici delicati come elefanti in una cristalleria.
Vediamo alcuni modelli che ci piacciano particolarmente.
 

Obi di Valsecchi 1918
Obi di Davide Anzalone+Tommaso Bistacchi per Valsecchi 1918 può essere coffee table, cassettiera, portavaso o espositore a seconda delle diverse attrezzature (piani, montanti, cassetti…) inserite all’interno della struttura base colorata. Ibridi tra librerie e contenitori, i mobili/scaffali Obi sono pezzi versatili e leggeri adatti in ogni spazio della casa. Il design aereo, dal fascino retrò e la scelta di una materia prima nobile su cui si inseriscono i piani in frassino rende adatta questa vetrina 2.0 anche alle case più moderne.

Stacked di Muuto

 

Le Stacked di Muuto funzionano come vere e proprie scatole, per racchiudere ed esaltare oggetti e libri. Sistema di scaffali disegnato da JDS Architects per Muuto è composto da tre blocchi costruttivi di base che permettono a chiunque abbia ispirazione e creatività di creare esattamente la composizione di scaffali che desidera. Per aggiungere ulteriori opzioni, Muuto e JDS hanno ora arricchito il sistema con tre nuovi cubi in legno di pino. Gli elementi possono essere usati per formare una libreria, o singoli come mensola, tavolino o quello che la fantasia suggerisce. In dotazione nella confezione ci sono i ganci sia per attaccare i moduli alla parete sia per unirli tra di loro.
Mescolando i cubi di pino con quelli bianchi in MDF si ottiene una vetrina post moderna molto allegra, che arreda in modo giocoso.
 

Etagere De Coin di Ligne Roset

 

Tra arredamento e microarchitettura, la mensola angolare Etagere De Coin di Ligne Roset sfrutta un vuoto nello spazio domestico, creando al contempo altro vuoto. Elemento curioso, è destinato ad accogliere libri, oggetti che rimarrebbero altrimenti nascosti. Mensola angolare in MDF laccato blu lavanda, base in faggio massello laccato blu lavanda. Le dimensioni indicate corrispondono all'ingombro.

Scaffale linea PS di Ikea


Un’angoliera a vista era un po’ che non si vedeva tra gli oggetti per arredare la casa. Che la vetrina della nonna sia tornata di moda ce lo dimostra anche Ikea, colosso mondiale del design low cost, che propone lo scaffale della linea PS: in betulla e lacca disegnato da Keiji Ashizawa, è perfetto per gli ambienti piccoli, perché occupa poco spazio, ma nel contempo è estremamente funzionale con ben 11 pomelli per appendere tutto ciò che si vuole, dalle collane alle giacche.
La nuova serie Ikea è ideale per i piccoli spazi e i contesti urbani. Gli elementi della serie possono essere spostati e utilizzati in modi diversi, adattandosi quindi perfettamente a un ambiente moderno e flessibile.

 

 

Condividi su Facebook