Börz-Plose Bike Day – una giornata in bicicletta in Valle Isarco

Esplorare le Dolomiti su due ruote, vivere la natura delle montagne dell’Alto Adige a 360 gradi, scalare un passo dolomitico senza essere disturbati da auto e moto, in completa sicurezza: ecco il sogno di ogni ciclista.

 

 

Un sogno che, da quest’anno per la prima volta, diventa realtà, grazie al Börz-Plose Bike Day: un’intera giornata, domenica 28 giugno 2015, in Valle Isarco nella zona della Plose e del Passo delle Erbe, car free e tutta riservata ai ciclisti. Che potranno così cimentarsi su salite e discese alla Plose, la montagna di Bressanone, al cospetto del paesaggio dolomitico delle Odle, Patrimonio Mondiale Unesco.
Si tratta di un percorso non competitivo che si snoda su circa 52 km di lunghezza e 1.230 metri di dislivello e permette a ciclisti provetti ma anche ai semplici amatori delle due ruote piuttosto allenati di pedalare intorno alla Plose fin al Passo delle Erbe, senza il disturbo delle auto.

Le strade chiuse al traffico (ore 9.30 – 15.00) sono raggiungibili da S. Andrea/Bressanone, Luson e S. Pietro/Funes in Valle Isarco e da Antermoia in Val Badia.
Il 28 giugno 2015 si svolgerà per la prima volta il Börz-Plose Bike Day . Si terrà la domenica compresa tra il Sella Ronda Bike Day e la Maratona dles Dolomites .
Il Börz-Plose Bike Day però non è una gara, ma una giornata all’insegna del divertimento e del rispetto della natura, per chi sceglie di vivere in modo green ogni giorno, o solo una volta all’anno.

 

 

 

Ogni partecipante del Börz-Plose Bike Day potrà partire liberamente e gratuitamente, decidendo quali e quanti tratti del percorso intende affrontare a bordo della sua bicicletta. Dagli organizzatori viene tuttavia suggerito di percorrere il tracciato in senso orario.
Il Börz-Plose Bike Day (dove Börz è il nome ladino del Passo delle Erbe, antica via di comunicazione fra Val di Funes, laterale della Valle Isarco, e Val Badia), è un appuntamento che vuole lanciare un messaggio forte e chiaro a favore della sostenibilità e del rispetto dell’ambiente.
Una cosa è certa: fra salite e discese, curve e falsopiani sarà proprio il panorama delle Dolomiti altoatesine il vero protagonista, capace di incantare tutti i partecipanti, con la sua alternanza di boschi fitti di conifere, pascoli verdissimi, guglie dolomitiche e antichi masi.

Il percorso individuato è interamente su strada asfaltata e offre un perfetto circuito ad anello ai piedi del Sass Putia, con la sua caratteristica forma aguzza e ardita, e del gruppo delle Odle, con vie d’accesso da Antermoia (Val Badia), Luson, San Pietro (Val di Funes) e Sant’Andrea, ai piedi della Plose (base di partenza degli impianti di risalita della stazione sciistica Plose), poco a monte di Bressanone.
Il “percorso circolare“ vero e proprio è lungo 45,1 km con 1435 m di dislivello, con partenza e arrivo proprio da Sant’Andrea, sulle prime pendici della Plose (Sant’Andrea – Cornale di Sopra – Walder – Luson – Pezzé (San Nicolò) – Stadel – Kalkofen – Malga Müller – incrocio Cialciagn/Gunggan – Rifugio Rodella – Malga Halslhütte – Rifugio Edelweiß – incrocio Russis – Plancios – Eores – Sant’Andrea).
Ci si può però immettere su questo percorso principale anche dal versante Val Badia, partendo da Antermoia (campo sportivo, dove sono i parcheggi e tutti i servizi) per la salita al Passo delle Erbe (7,9 km – 475 m di dislivello), via Pé de Börz – Börz/Würzjoch/Passo delle Erbe – incrocio Cialciagn/Gunggan, oppure, dalla Valle Isarco – Val di Funes si può raggiungere il percorso circolare a partire da San Pietro (8,8 km – 610 m di dislivello) via Colle – incrocio Russis.

 

 

 

Il Börz-Plose Bike Day va ad arricchire il paniere dei grandi eventi ciclistici delle Dolomiti, come il Sella Ronda Bike day (il 21 giugno) e la Maratona dles Dolomites (il 5 luglio) e accende i riflettori su una valle, la Valle Isarco, a grande vocazione ciclistica. Come tutto l’Alto Adige, per essere precisi. Basti pensare, infatti, alle numerose piste ciclabili presenti, tra cui quella di lunga percorrenza Brennero-Bolzano di 100 km, agli hotel per ciclisti, ai tanti noleggi disponibili e alla Bikemobilcard Alto Adige che consente l’utilizzo dei mezzi pubblici del Trasporto Integrato Alto Adige e 1 giorno di noleggio bicicletta.

 

Dormire in Valle Isarco allo Schneeberg Resort & Spa 

 

 

Condividi su Facebook