Voli di lusso con Swiss Air

Se siete viaggiatori avvezzi a frequentare le prime classi delle più importanti compagnie aree internazionali, saprete che è tutto un fiorire di iniziative e di coccole per far sentire speciali i clienti.

Cucina gourmet e postazioni che sono meglio di una suite per riposare durante le traversate transoceaniche sono ormai all’ordine del viaggio.
La compagnia aerea Swiss Air non poteva essere da meno, anzi. Per le classi Business e First, sembra sia l’identità nazionale svizzera il biglietto vincente per attrarre nuovi clienti e fidelizzare quelli di sempre.

Ecco, quindi, tutto ciò che serve a rendere indimenticabile un volo grazie al meglio dell’eccellenza elvetica: pigiami firmati Zimmerli, brand famoso per l'ottimo cotone, per una notte di comfort; cosmetici La Prairie per coccolare la pelle del viso provata dall’aria condizionata; cioccolato Sprüngli per i più golosi e un menù stagionale d’alta quota studiato da chef svizzeri stellati.
Per l'inverno 2014, per esempio, i menu di bordo sono studiati da chef di Zermatt, nel Vallese: Franz Schwery del ristorante Findlerhof ha dato vita a quello di prima classe, mentre Vrony e Max Cotting-Julen di Chez Vrony hanno creato il menu per la Business Class.
La realizzazione pratica e l'adattamento al servizio aereo sono affidati invece a Gate Gourmet, azienda con sede di fianco all'aeroporto di Zurigo e 1600 dipendenti che fornisce a 16 compagnie aeree 50mila pasti al giorno, tra cui cibi speciali, ipocalorici, per musulmani, per celiaci, per vegetariani.
Per questi ultimi Swiss ha chiesto l’aiuto del più famoso ristorante vegetariano di Zurigo, Hiltl.
In tutto l’offerta culinaria di Swiss Air lascia senza parole, se si pensa che dalle “cucine” dei suoi aerei sono in grado di uscire bel 17 pasti alternativi, persino kosher all’occorrenza.
Sarah Klatt-Walsh, capo del settore In-flight di Swiss, sottolinea con un certo orgoglio che «Il nostro programma gastronomico fa conoscere ai passeggeri le peculiarità culinarie delle singole regioni. Ogni tre mesi è protagonista un cantone diverso, con un turnover dei migliori chef scelti con gli enti del turismo, che ci aiutano a individuare prodotti e fornitori, ma anche a presentare ai passeggeri dettagli interessanti sui singoli territori».
Ma non è finita qui, perché Swiss è in grado di offrire ai suoi viaggiatori di alto livello un’esperienza di volo davvero personalizzata, molto simile a un albergo di lusso con check-in in una saletta a parte, lounge dedicata e servizio limousine per raggiungere l'aereo.
Una volta a bordo, ecco che le otto mini suite si trasformano in ufficio hi-tech, o in sala da pranzo per due, a seconda del bisogno. Ah, la camera da letto viene preparata su richiesta dal maitre de cabine.

 

Condividi su Facebook